X


Katia Ricciarelli a Io e Te: Diaco telefona a Mara Venier

Scritto da , il luglio 10, 2019 , in Interviste
Foto Katia Ricciarelli Io e Te

Io e Te, Katia Ricciarelli: Pierluigi Diaco chiama Mara Venier in diretta

Puntata ricca di emozioni e di musica quella di Io e Te in onda oggi su Rai1 grazie all’intervista di Pierluigi Diaco a Katia Ricciarelli. Ormai il pubblico sembra essersi abituato alla presenza di Mara Venier all’interno del programma che va in onda tutti i giorni dal lunedì al venerdì a partire dalle 14.00 e anche quest’oggi si ha avuto modo di godere della sua allegria quando il conduttore l’ha chiamata in diretta per fare una sorpresa alla persona intervista. Mara Venier ha risposto alla chiamata rivelando che era intenta a guardare la trasmissione. Ha salutato Katia Ricciarelli e ha raccontato quella volta in cui a Mara e Katia verso Oriente venne già tanta di quell’acqua da dover sospendere tutto. “Siete scappati tutti e mi avete lasciata sola!” ha ammesso la Venier.

Katia Ricciarelli a Io e Te racconta: “Cantavo nelle galere”

Prima di diventare una delle più grandi cantanti liriche del mondo, Katia Ricciarelli ha lavorato in una fabbrica, ha fatto la commessa, e già alla tenera età di otto anni si esibiva in pubblico ricevendo del denaro che prontamente dava alla madre. “Volevo correggere quello che ho sentito durante il servizio”, ha dichiarato a Io e Te su Rai1, “io non cantavo nelle balere, ma nelle galere”. Chiamando i carcerati con il termine di ‘ospiti’ Katia ha raccontato di aver sempre voluto fare questo mestiere ammettendo che non avrebbe mai voluto fare un altro lavoro al di fuori della cantante lirica.

Pierluigi Diaco canta con Katia Ricciarelli: “Sono impreparato ad accompagnarti”

Se ieri Pierluigi Diaco ha annunciato un ospite speciale per Io e Te, l’ultima puntata in onda il 6 settembre, oggi ha accompagnato con la sua immancabile chitarra niente meno che Katia Ricciarelli. L’ha ammesso lo stesso conduttore al termine dell’esibizione: “Sono impreparato ad accompagnarti”.

About Denis Bocca

Critico cinefilo (non tutti lo sono) molto radical e poco chic. Non crede in Dio, ma in Al Pacino. Le sue passioni formano un trittico indissolubile: cinema, letteratura, televisione. Caporedattore de LaNostraTv dal 2017 (già Vicecaporedattore nel 2016), scrive anche per tre siti di cinema tra cui il suo (Scrivenny 2.0). Con LaNostraTv ha trovato lo spazio ideale per scrivere di televisione, finalmente.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *