X


Michelle Hunziker lancia un appello: “Adottate!”. Il suo racconto

Scritto da , il 16 Luglio, 2019 , in Interviste
foto Michelle Hunziker intervista

Michelle Hunziker fa un appello agli amanti degli animali: “Adottate nei canili”

Con una lunga intervista rilasciata per il numero del settimanale Tv Sorrisi e Canzoni uscito in edicola oggi, Michelle Hunziker ha parlato del rapporto con i suoi due cani, ai quali è affezionatissima, e che tratta come se fossero esseri umani: Lilly e Leone, sono questi i loro nomi. I due sono mamma e figlio. Su Lilly la conduttrice ha rivelato: “L’abbiamo portata dagli USA. Eravamo in vacanza lì… l’abbiamo vista ed è stato un colpo di fulmine!”. Subito dopo ha invece aggiunto:

Oggi prenderei un cane anche dal canile: ci sono tanti trovatelli meravigliosi che sono in cerca di una famiglia. Anzi, faccio proprio un appello: adottate nei canili!

Michelle Hunziker racconta: “La mia cagna ha avuto una gravidanza isterica”

Nel corso dell’intervista Michelle Hunziker ha raccontato anche:

Ho voluto che Lilly diventasse mamma perchè sia quando è nata mia figlia Sole che quando aspettavo Celeste, ha avuto una gravidanza isterica…

“Ho cercato un maschio più piccolo di lei, è rimasta incinta e ha avuto due cuccioli: Leone e un altro che purtroppo è morto”. La conduttrice ha poi rivelato che Leone è nato grazie ad un parto cesareo, avvenuto in una situazione d’emergenza poichè Lilly, pur avendo portato a termine la gravidanza, era ormai troppo affaticata. “Leone pesava solo 60 grammi alla nascita, ma per sopravvivere doveva arrivare a 100, così lo abbiamo messo nell’incubatrice”.

Striscia la Notizia, Michelle Hunziker: “Ho portato i miei cani in studio ma hanno fatto casino!”

Prima della fine dell’intervista, tra una domanda e l’altra, Michelle Hunziker (che di recente ha smentito le voci relative ad una presunta “doppia gravidanza” sua e della figlia Aurora) ha svelato anche di aver portato sia Lilly che Leone a Striscia la Notizia in passato, precisando però: “Hanno abbaiato e fatto casino! Non li porterò più. Stanno bene nel loro ambiente, con le loro certezze”.