X


Monica Setta e Tiberio Timperi: share da record con oltre il 22%

Scritto da , il 14 Ottobre, 2019 , in Ascolti Tv
foto Tiberio Timperi e Monica Setta, ascolti ottobre

Tiberio Timperi e Monica Setta: record stagionale di share per Uno Mattina in Famiglia

Successo sempre crescente per la nuova edizione di Uno Mattina in Famiglia, lo storico programma che dà il buongiorno agli italiani il sabato e la domenica, quest’anno condotto da Tiberio Timperi e Monica Setta, lui rientrato dopo aver condotto una stagione de La vita in diretta e lei promossa al ruolo di padrona di casa, dopo aver partecipato, nelle ultime due edizioni, ad una rubrica fissa. E gli ascolti dell’edizione 2019/2020 di Uno Mattina in Famiglia continuano a premiare Monica Setta e Tiberio Timperi, che con la puntata di ieri hanno superato la soglia del 22% di share, risultato non facile da registrare nella mattina di Rai1.

Monica Setta e Tiberio Timperi: gli ascolti di Uno Mattina in Famiglia di ieri, domenica 13 ottobre

Nello specifico, a seguire la puntata di ieri di Uno Mattina in Famiglia con Tiberio Timperi e Monica Setta (QUI l’intervista da lei rilasciata di recente a noi de LaNostraTv) sono stati oltre 1 milione 600 mila telespettatori nella seconda parte, quella che ha totalizzato un ottimo share del 22.2%, permettendo al programma, come suddetto, di ottenere il suo record stagionale di ascolti (record che potrà essere battuto ancora, dato che la stagione televisiva è solo all’inizio). Il primo segmento della trasmissione ha ottenuto invece un buon 16% di share, con circa 650 mila spettatori sintonizzati su Rai1. Dunque nella seconda parte della diretta di ieri i telespettatori sono praticamente triplicati, quasi, rispetto alla prima parte.

Uno Mattina in Famiglia: gli ascolti di Tiberio Timperi e Monica Setta della puntata di sabato

Ottimi ascolti per Monica Setta e Tiberio Timperi anche l’altro ieri: la puntata di Uno Mattina in Famiglia di sabato 12 ottobre ha infatti superato quota 1 milione di telespettatori sia nella prima che nella seconda parte, superando il 18% di share.