X


Remo Girone nota un errore a Storie Italiane. Eleonora si giustifica

Scritto da , il 7 Ottobre, 2019 , in Interviste
Foto Remo Girone Eleonora Daniele

Storie Italiane, Remo Girone: “La clip era fuori sincrono”. La reazione di Eleonora Daniele

Puntata di Storie Italiane come sempre ricca di cronaca nera, di indignazione (nella prima parte del programma) e di ospiti (nella seconda). Prima è stato ospite Raffaele Paganini, grande ballerino, che ha parlato della sua carriera e di questi scandali nel mondo della lirica; poi è stata la volta di Eva Grimaldi attualmente impegnata con Tale e Quale Show e infine è stata la volta di Remo Girone e la moglie Victoria Zinny. Proprio nel corso dell’intervista è stata mandata in onda un clip tratta da La Piovra (stagione 3), ma al rientro in studio Remo Girone non ha potuto fare a meno di far notare un errore a Storie Italiane dicendo “Ma la clip è un po’ fuori sincrono”. Eleonora Daniele, sorridendo, si è giustificata: “I potenti mezzi della Rai”.

Remo Girone confessa a Storie Italiane: “Mi ricordano per La Piovra, ma non ho fatto solo quello”

A Storie Italiane Raffaele Paganini ha dichiarato che gli scandali che riguardano molestie sono cose che fanno male, e dopo di lui Eva Grimaldi ha parlato di Gabriel Garko che ieri è stato ospite a Domenica In con Mara Venier. In seguito Remo Girone è stato intervistato da Eleonora Daniele la quale ha ripercorso la sua carriera parlando soprattutto del ruolo di Tano Cariddi nello sceneggiato La Piovra. “Mi ricordano ancora per quello” ha confessato Remo Girone, “anche se non ho fatto solo quello. C’è ancora bisogno di questi ruoli perché con lo spirito critico giusto servono a sensibilizzare”.

Storie Italiane: Remo Girone e Victoria Zinny parlano delle loro nozze

“Ci siamo sposati in chiesa dopo dodici anni” ha rivelato Remo Girone a Storie Italiane, parlando della moglie Victoria Zinny dalla quale è inseparabile, “e se il vestito di lei era tale e quale al primo matrimonio, nel mio non ci sono entrato più”. Un grande storia d’amore che ha retto qualsivoglia tempesta del tempo.