X


Il processo, fiction. Francesco Scianna: “Esplosione di rabbia sul set”

Scritto da , il 29 Novembre, 2019 , in Serie & Film Tv
foto Francesco Scianna, il processo

Il processo, fiction con Vittoria Puccini. Francesco Scianna (avvocato Ruggero Barone): “Mi sono arrabbiato sul set”

Debutterà oggi, venerdì 29 novembre, in prima serata su Canale 5 la nuova fiction Il processo, con Vittoria Puccini e Francesco Scianna, rispettivamente nel ruolo del PM Elena Guerra e dell’avvocato Ruggero Barone. E proprio quest’ultimo, in vista della messa in onda della prima puntata de Il processo, si è raccontato con un’intervista pubblicata qualche giorno fa sulle pagine del settimanale TelePiù, svelando:

Per la prima volta durante le riprese de Il processo ho avuto sul set un’esplosione di rabbia, perchè non riuscivo a recitare una battuta. Ho addirittura scaraventato a terra la borsa del mio personaggio, che stava ricostruendo il torto subìto dalla sua famiglia.

Anticipazioni Il processo, Francesco Scianna sull’avvocato Barone: “Come mi sono preparato”

Continuando a parlare della nuova fiction di Canale 5 Il processo con Vittoria Puccini, le cui prime due puntate andranno in onda, rispettivamente, oggi e venerdì prossimo, l’attore che interpreta l’avvocato Ruggero Barone (Francesco Scianna) nell’intervista in questione ha poi rivelato come si è preparato per il suo ruolo, spiegando:

Mi sono confrontato con alcuni penalisti che mi hanno ribadito la chiave per ottenere il miglior risultato: portare avanti la propria difesa in modo freddo, sempre con professionalità e competenza.

“In alcuni casi la pena minore può essere già una vittoria” ha poi aggiunto.

Francesco Scianna è l’avvocato Ruggero Barone nella fiction Il processo: “Nessuno mi inganna”

Infine, prima di terminare l’intervista, Francesco Scianna, dopo aver parlato ancora a lungo della fiction Il processo con Vittoria Puccini, per rispondere alla domanda “Nella serie vai alla ricerca della verità. Nella vita riesci a riconoscere subito un bugiardo?” ha dichiarato:

Chi mi conosce bene mi dice che io riesco a leggere ciò che gli altri vogliono nascondere, in riferimento ai loro stati d’animo. Ingannarmi è difficile.