X


Federica Panicucci su Capodanno in Musica: “Spero di sentire…”

Scritto da , il 22 Dicembre, 2019 , in Musica
foto Federica Panicucci 2019

Capodanno in Musica, Federica Panicucci pronta per la conduzione: “Spero di sentire l’abbraccio dei baresi”

Mancano dieci giorni circa all’arrivo del 2020 che, come l’anno che sta per concludersi, sarà atteso su Canale 5 dal grande spettacolo condotto da Federica Panicucci, Capodanno in Musica, che per il secondo anno consecutivo andrà in onda da Bari. E proprio in questi giorni di preparazione dello show, la conduttrice di Mattino 5 ha rilasciato alcune dichiarazioni pubblicate sulle pagine dell’ultimo numero del settimanale TelePiù, con le quali ha svelato:

I baresi e tutti i pugliesi sono persone capaci di trasmettere affetto e tanto calore pulito, educato e rispettoso. Lo scorso anno sono stata avvolta in un enorme abbraccio. Spero di sentirne la potenza anche quest’anno.

Federica Panicucci pronta per il Concerto di Natale in Vaticano: “Serata pensata per la famiglia”

E quest’anno Federica Panicucci, che con Mattino Cinque si è appena fermata per le feste, non farà compagnia al pubblico della rete ammiraglia Mediaset solo la sera del 31 dicembre con Capodanno in Musica, ma anche la sera del 24 con il Concerto di Natale in Vaticano, a proposito del quale nell’intervista in questione ha dichiarato:

Proporremo tanta musica che spazierà da un genere all’altro. Sarà una sera della vigilia elegante, armoniosa e calda, in linea con lo spirito delle serate di Canale 5 pensate per tutta la famiglia.

“Durante lo spettacolo raccoglieremo fondi a sostegno del progetto ‘Facciamo rete per l’Amazzonia’ e trasmetteremo un messaggio del Papa” ha aggiunto subito dopo.

Mattino 5: Federica Panicucci torna in onda il 7 gennaio 2020 dopo Capodanno in Musica

Progetti per il futuro? “Ho già tutto” ha dichiarato Federica Panicucci prima della fine dell’intervista (del suo futuro ha parlato anche in un’altra intervista, rilasciata alcuni giorni fa), che con Mattino Cinque tornerà in onda (sempre assieme al collega Francesco Vecchi) subito dopo la fine delle feste, esattamente martedì 7 gennaio.