X


Iva Zanicchi su Sanremo: “Ai miei tempi lo avrebbero arrestato!”

Scritto da , il 12 Febbraio, 2020 , in Festival di Sanremo
Foto Iva Zanicchi Chiambretti sgrida

Iva Zanicchi commenta Sanremo 2020: “Ai miei tempi avrebbero arrestato Achille Lauro

Vincitore del Festival di Sanremo 2020 è Diodato, ma moralmente la nota kermesse popolare della Canzone Italiana l’ha vinta Achille Lauro. Per la finale è salito sul palco vestendo i panni di Elisabetta I Tudor, ma ha anche stupito e incantato tutti facendo scoprire le figure della Marchesa Luisa Casati e San Francesco di Giotto, passando per Ziggy Stardust/David Bowie. Sul settimanale DiPiù Tv Iva Zanicchi ha commentato la settantesima edizione di grande successo di Sanremo targata Amadeus, sostenendo che se Achille Lauro si fosse presentato con questi look ai suoi tempi lo avrebbero arrestato. A quell’epoca Adriano Celentano fece scandalo perchè cantando diede le spalle al pubblico, ha raccontato Iva Zanicchi, svelando anche cosa accadde quando Antoine saltò giù dal palco:

“Quando vinsi il Festival noi cantanti erano sottoposti a una pressione psicologica che quelli di adesso nemmeno si sognano”.

Iva Zanicchi critica il Festival di Sanremo di Amadeus? “Dieci donne non sono state la cosa migliore”

In occasione della settantesima edizione di Sanremo, Amadeus ha avuto l’idea di portare sul prestigioso palco dell’Ariston dieci donne che raccontassero mondi e storie diverse. Bionde, more, giovani e meno giovani, italiane o straniere: da Antonella Clerici a Mara Venier, da Diletta Leotta a Sabrina Salerno, fino alla scelta di avere Simona Ventura boicottata all’ultimo. Di recente, infatti, la padrona di casa di Settimana Ventura ha dichiarato di essere stata esclusa. Iva Zanicchi a DiPiù Tv ha criticato la scelta di Amadeus, sostenendo che la carrellata di signore famose che cambiavano ogni sera non è stata la cosa migliore del Festival di Sanremo. Quello che le è piaciuto è stato l’intervento della giornalista israeliana Rula Jebreal:

“Le sue parole sulla violenza nei confronti delle donne mi hanno commosso”.

È stato potentissimo il monologo che Rula Jebreal ha portato a Sanremo 2020 nel corso della prima serata del Festival, potente al punto da ridurre la platea al silenzio, senza curarsi di nascondere la commozione.

Iva Zanicchi è rimasta contenta anche di Diletta Leotta, anche se è stata criticata per il lungo monologo sulla sua nonna, “ma lei a me è sempre piaciuta, la trovo molto professionale”.

Iva Zanicchi contro Elettra Lamborghini e Rancore: “Non basta una bella carrozzeria per andare a Sanremo”

Nelle sue valutazioni Iva Zanicchi ha dato soltanto due insufficienze a Elettra Lamborghini e a Rancore. La Ministra di #CR4 – La Repubblica delle Donne ha dichiarato che le loro canzoni non le sono piaciute e, poi, per quanto riguarda Elettra Lamborghini, “non basta una bella carrozzeria per andare a Sanremo”.

About Marco Santoro

Studente di Psicologia Clinica. Come autore radiofonico ha firmato undici programmi, come produttore e conduttore è stato on air a Generazione Talenti, intervistando i ragazzi di Amici e di altri talent. Gestisce i siti di un'orchestra siciliana e di un cantante italiano. È impegnato nella presentazione di spettacoli e in attività manageriali.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *