X


Amadeus rompe il silenzio: “Si sbaglia di grosso chi pensa che…”

Scritto da , il 19 Marzo, 2020 , in Personaggi Tv
foto amadeus i soliti ignoti platinette

Amadeus confessa: “Sbaglia chi pensa che si tornerà subito alla normalità”

Amadeus è uno dei presentatori più amati del piccolo schermo. Reduce dal successo del Festival di Sanremo, è stato scelto come testimonial dal governo per spiegare agli italiani le regole basiche da seguire durante l’emergenza coronavirus. Come tutti, anche Amadeus in questo periodo sta chiuso in casa. E’ a Roma con la moglie Giovanna Civitillo e il figlio Josè dal 20 febbraio perché doveva registrare I Soliti Ignoti. Le registrazioni del programma sono state sospese. Amadeus, intervistato dal settimanale Oggi, dice di non essere pessimista ma realista:

“Se qualcuno pensa che in un paio di settimane si torni alla normalità secondo me si sbaglia di grosso. Sperare è lecito ma armiamoci di pazienza. Quando cominceremo ad uscire lo faremo con diffidenza, terremo l’Amuchina sempre in tasca e, prima di tornare ad abbracciarci per strada, passerà ancora un pò di tempo”.

Amadeus ammette: “Ho paura, non mi vergogno a dirlo”

Amadeus, che ieri a La vita in diretta ha dichiarato di aver preso una decisione, ammette di avere paura:

“Ho paura e non mi vergogno a dirlo. Tant’è che ho voluto fortemente bloccare le registrazioni de I Soliti Ignoti. Questo è un gioco, un momento di allegria, non c’è la necessità di andare avanti a tutti i costi”.

La paura del conduttore de I Soliti Ignoti deriva dal fatto che il concorrente, il parente misterioso e i dieci ignoti vengono da fuori. Secondo Amadeus l’autocertificazione non è sufficiente per garantire la tranquillità di tutto lo studio e delle persone che ci lavorano.

I Soliti Ignoti: Amadeus parla dei suoi progetti futuri

Amadeus, ovviamente, non sa quando potrà riprendere a lavorare ma per ora non ha nessun altro progetto in ballo. Non ha ancora avuto il tempo di ricaricarsi mentalmente dopo Sanremo: “Siamo in emergenza, l’obiettivo adesso è mettere tutto in sicurezza e uscirne il più presto possibile. E’ una situazione da film”.

About Isabella Adduci

Nata a Cassano allo Ionio (Cosenza) nel 1978, si è laureata in Giurisprudenza all'Università degli Studi di Bari ed ha conseguito l'abilitazione all'esercizio della professione forense presso la Corte d'Appello di Catanzaro. Da sempre appassionata di televisione, cinema e spettacolo, ama scrivere e leggere libri di ogni genere, quotidiani, magazines. Il suo sogno è quello di diventare un apprezzato critico televisivo... sognare non costa nulla!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *