X


Ellen Pompeo nella bufera: “Gli avrei spaccato un bicchiere in faccia”

Scritto da , il 23 Aprile, 2020 , in Grey's Anatomy
Foto Ellen Pompeo

Ellen Pompeo racconta l’incontro con Weinstein: “Non sarei entrata in una camera d’albergo”

E’ stata Ellen Pompeo, suo malgrado, la protagonista assoluta di un’enorme polemica scatenatasi su Twitter. In poche ore, l’attrice di Grey’s Anatomy ha scalato la classifica dei trends piazzandosi al primo posto per delle dichiarazioni rilasciate ben quattro anni fa. Ospite della Oxford University, il volto di Meredith Grey si era lasciata andare ad una serie di confessioni sui movimenti Time’s Up e Mee Too. Il video integrale, trapelato misteriosamente solo nella giornata di ieri, ha immediatamente scatenato l’indignazione del web. Interrogata sullo spinosissimo tema della violenza sulle donne in ambito lavorativo, l’attrice ha raccontato la sua esperienza con Harvey Weinstein. L’ex produttore cinematografico, condannato a 23 anni di reclusione per abusi e violenze, non avrebbe adottato – almeno con la Pompeo – un comportamento sospetto:

L’incontro è avvenuto nel bel mezzo della giornata, non sarei entrata in una camera d’albergo quella notte. Se avesse fatto qualcosa gli avrei spaccato un bicchiere di vetro in faccia.

L’attrice di Grey’s Anatomy al centro delle polemiche: “Dobbiamo assumerci delle responsabilità”

Ma qual è stata, dunque, la causa scatenante delle mille polemiche? Stando alla maggior parte degli utenti pare che Ellen Pompeo, tramite le sue dichiarazioni su Weinstein, avrebbe sminuito la responsabilità degli uomini, addossando la maggior parte delle colpe sulle vittime. Pur precisando di non voler colpevolizzare le donne, la protagonista di Grey’s Anatomy ha quindi invitato la platea a non adottare comportamenti che potrebbero esser travisati e a non scendere a compromessi pur di realizzarsi in ambito lavorativo. Un messaggio che secondo una consistente parte dei suoi followers non terrebbe conto degli abusi di potere perpetrati dagli uomini di spettacolo. Un pensiero maturato in seguito all’ascolto di questo breve estratto:

Per ballare un tango si deve essere in due. Noi donne dobbiamo assumerci delle responsabilità, anche se non tutte. Sta tutto in quello che vogliamo tollerare e nei compromessi che siamo disposte a fare per piacere e per entrare nello showbusiness.

Il web insorge contro Ellen Pompeo: “Giustifica la violenza sulla donne”

Dichiarazioni, quest’ultime, che avrebbero veicolato un pericolosissimo messaggio. Secondo i seguaci di Ellen Pompeo (QUI le confessioni sul rapporto con Patrick Dempsey), “scaricare” la responsabilità dei comportamenti molesti degli uomini sull’operato delle donne sarebbe, a dir poco, sessista. Indignati e delusi dalle parole della loro beniamina, i telespettatori di Grey’s Anatomy – e non solo – hanno quindi inondato il profilo Twitter dell’attrice con commenti poco lusinghieri, invitandola inoltre a chiarire la sua posizione e a chiedere perdono alle vittime di violenza. Ecco uno dei mille messaggi che riassume quello che sembra essere il pensiero prevalente degli utenti:

Che delusione! Con queste parole Ellen Pompeo ha giustificato la violenza sulle donne. E’ inaccettabile veicolare un messaggio del genere. Pretendo delle scuse.

Per completezza alleghiamo il video originale che riporta le dichiarazioni incriminate: