X


Lino Guanciale svela un retroscena sull’Allieva 3: “E’ stato difficile”

Scritto da , il 21 Aprile, 2020 , in Serie & Film Tv
Foto L'allieva

Lino Guanciale racconta il dietro le quinte dell’Allieva 3: “Abbiamo fatto vari esperimenti”

Da domenica sono iniziate le repliche dell’Allieva 2, che hanno riscosso un buon successo in termini di ascolti. Questo dimostra che la fiction è ancora molto seguito dai telespettatori e che questi ultimi siano in trepidazione per la successiva stagione. Il protagonista della serie, Lino Guanciale, oggi è stato ospite di A Casa con Sorrisi, il nuovo format social di Tv Sorrisi e Canzoni. A proposito delle riprese, Lino ha risposto a varie domande dei followers. Tra queste c’è stata quella di cosa prova quando vede i cadaveri. Ecco cos’ha risposto:

“In realtà si tratta di finzione. Abbiamo fatto vari esperimenti per il sangue e quando vediamo gli attori intrisi di marmellate e roba varie è esilarante. Svelo una cosa, mettere i guanti in mezzo secondo è difficilissimo, e spesso rimangono appiccicati nei cadaveri. Doverli staccare fa un suono raccapricciante ma divertentissimo.”

Lino Guanciale, le speranze sull’Allieva 3: “Speriamo di stare dentro i tempi previsti”

La nuova stagione della fortunata serie di Rai 1, l’Allieva 3, ha dovuto interrompere le riprese a causa del coronavirus, e adesso si aspettano le indicazioni dal governo. Nonostante lo stop dei lavori, Lino Guanciale, durante la diretta, è stato fiducioso: “Le riprese dell’Allieva 3 stavano andando bene, non mancava molto alla fine. Contavamo di finire in un mese e mezzo da quando siamo stati interrotti. Appena si potrà riprenderemo. Speriamo di riuscire a stare dentro i tempi previsti per la messa in onda del terzo capitolo”. Lino, da quando è iniziata la quarantena, si è molto attivato sui social per tenere compagnia al pubblico: “Ho subito cercato una strada per portare avanti qualcosa di simile al mio lavoro. Questi strumenti di oggi ci danno l’opportunità di tenere vivo il contatto e di poter veicolare alcuni contenuti, soprattutto culturali”.

Lino Guanciale svela i progetti dopo l’Allieva 3: “Fare l’attore significa fare un mestiere con tante sfaccettature”

Durante la diretta, Lino Guanciale ha parlato anche degli altri progetti, oltre l’Allieva 3, anch’essi stoppati per il coronavirus. Tra questi Il Commissario Ricciardi e La Porta Rossa 3. Lino, a proposito dei suoi innumerevoli progetti, ha detto: “Fare l’attore significa fare un mestiere con tante sfaccettature, anche se in questo momento non è semplice. Ci stiamo predisponendo a vari scenari possibili, ma ci saremo”. Lino ha più volte sottolineato il caos dovuto ai tempi di lavoro modificati dal coronavirus, ma ha voluto lanciare un messaggio di incoraggiamento: “Sono contrario a chi adesso dà una visione pessimistica del futuro. Anzi noi dovremmo fare il contrario. L’anno prossimo dovremmo raccontare molto del momento che stiamo vivendo”.