X


Paola Barale critica Gianni Sperti e su Raz: “Mi ha inflitto un dolore”

Scritto da , il 6 Aprile, 2020 , in Gossip
foto Paola Barale

Paola Barale torna sul matrimonio con Gianni Sperti: “Non mi ha lasciato nessun buon ricordo”

In un’intervista rilasciata al settimanale F, Paolo Barale torna a parlare delle sue relazioni più lunghe importanti: quelle con Gianni Sperti e Raz Degan. Paola oggi è single, ci fa sapere di non guardare volentieri al passato, perché crede che queste storie abbiano avuto un impatto molto negativo sulla sua esistenza. Riguardo al matrimonio con Sperti, sposato a soli ventun anni, dichiara;

Ero molto innamorata. E’ durata quattro anni, poi il divorzio. Ci siamo persi senza che lui mi avesse lasciato almeno un ricordo che fosse buono.

La Barale ci ha anche tenuto a sottolineare di essere stata lei a non voler figli in quel periodo, perché troppo presa dal lavoro e dalla ricerca di maggiori garanzie.

Paola Barale ancora in collera con Raz Degan: “Mi ha inflitto un dolore, rivangare il passato fa male”

A differenza di qualche tempo fa, quando aveva preferito glissare sulle sue due storie più importanti, questa volta Paola Barale non le risparmia a nessuno, nemmeno alla storica fiamma Raz Degan. Dice di aver preso lei la decisione, ma di essere stata costretta, perché spesso gli uomini non hanno il coraggio di chiudere storie molto lunghe. Quella con Raz è durata tredici anni. Ma se avesse dato retta alla ragione, è convinta, non sarebbe mai dovuta iniziare, perché le prime impressioni sono quelle che contano. Poi aggiunge:

Raz è stato il grande amore della mia vita, ma questo non è bastato. Ci si sposa soltanto se c’è l’amore da entrambe le parti. Quando mi sono cadute le fette di salame dagli occhi ho visto la realtà. Non vorrei più parlarne, mi ha inflitto un grande dolore e rivangare il passato fa molto male.

Paola Barale oggi: felicemente single

Paola Barale oggi sta bene da sola e non guarda volentieri al passato. E’ completamente assorbita dal lavoro, dalla famiglia e dagli amici. L’emergenza coronavirus ha momentaneamente interrotto la rappresentazione teatrale che la vedeva protagonista, insieme a Paola Quattrini e Antonio Catania. Giunta all’età di cinquantatré anni, vuole soltanto godere della propria solitudine in tranquillità.

About Paolo Parente

Dopo la maturità scientifica e una breve esperienza universitaria, segue con incoscienza il richiamo della bellezza declinata in forme letterarie. Allora legge, scrive e nel 2017 si diploma in “Storytelling and Performing Arts" alla Scuola Holden di Torino. Classe '93, campano, ha un cane di nome Ciro e tre chitarre. Nel 2020 approda con clamore, soprattutto suo personale, tra le pagine elettroniche de LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *