X


Chernobyl, Jared Harris fa un’amara confessione: “A distanza di 30 anni…”

Scritto da , il 18 Giugno, 2020 , in Serie & Film Tv
Foto Jared Harris alias Valery Legasov

Chernobyl su La7, Jared Harris confessa: “Nessuno voleva accettare la realtà”

Questa sera i telespettatori di La7 assisteranno alle prime due puntate della miniserie Chernobyl. Il pluripremiato telefilm creato e scritto da Craig Mazin, dopo il primo passaggio su Sky Atlantic, sbarcherà sulle reti pubbliche a partire dalle 21:15. Proprio in occasione dell’attesissimo debutto, TeleSette ha riportato delle interessanti dichiarazioni del protagonista Jared Harris. L’interprete di Valery Legasov, interrogato sul ruolo che gli è valso una nomination agli Emmy Awards e una ai Golden Globe, ha posto l’accento sulla reazione del governo sovietico al grave disastro nucleare che colpì l’Ucraina nell’ormai lontano aprile del 1986. Sottolineando il forte contributo dei mass media stranieri nel condividere le reali conseguenze dell’esplosione, l’attore britannico ha dichiarato quanto segue:

Penso che in Ucraina nessuno volesse accettare la realtà con le sue conseguenze. Alla fine è stata la stampa straniera a costringerli ad ammettere l’accaduto. A distanza di 30 anni siamo ancora di fronte all’incapacità di affrontare la verità.

Jared Harris (Valery Legasov) fa una confessione su Chernobyl: “Ne conoscevo solo una parte”

La caratterista che più delle altre sembra aver convinto Jared Harris ad accettare il ruolo da protagonista in Chernobyl (QUI le anticipazioni sulla prima puntata) sarebbe, come dichiarato a CNet, la puntigliosa preparazione messa in atto da Craig Mazin durante la stesura della trama. L’interprete di Valery Legasov ha infatti confessato di aver a lungo studiato la parte prima di interpretarla. Un impegno nato grazie alla profonda passione trasmessagli dallo showrunner:

All’epoca dei fatti ero consapevole di ciò che stava succedendo, ma Craig Mazin ha fatto un tuffo profondo nell’intera faccenda e mi ha fatto scoprire che ne conoscevo solo una piccola parte.

Entusiasta del clamoroso successo che ha messo d’accordo pubblico e critica, Jared Harris ha poi posto l’accento sull’enorme quantità dei temi trattati nelle cinque puntate che compongono la prima stagione di Chernobyl:

Ci sono elementi di fallimento istituzionale, sacrificio individuale, eroismo e orrore ed è affascinante anche da un punto di vista informativo.

Chernobyl, Jared Harrison confessa: “Sono rimasto profondamente coinvolto”

Infine Jared Harris ha candidamente confessato di essere rimasto profondamente coinvolto nelle storie narrate in Chernobyl. Stando alle sue dichiarazioni pare, infatti, che l’interprete di Valery Legasov abbia ritrovato nei personaggi della miniserie le vere vittime del disastro nucleare. In particolare l’attore ha rivelato quale tra le tante storyline narrate sembra averlo turbato maggiormente:

Sono rimasto profondamente coinvolto dalle storie di sacrificio. Come quella di Vasily Ignatenko e di sua moglie incinta. Sono loro le vere vittime di questa vicenda. Perché sono innocenti.

L’appuntamento con la prima puntata di Chernobyl è fissato per questa sera, 18 giugno, a partire dalle 21:15. Nel frattempo vi ricordiamo che nelle scorse ore Massimo Giletti ha svelato il più grande merito della serie targata HBO.