X


Gianni Morandi, programma su Rai1 con Carlo Conti: “Dietro le quinte…”

Scritto da , il 5 Giugno, 2020 , in Musica
Foto Gianni Morandi

Gianni Morandi conduce con Carlo Conti Con il cuore, nel nome di Francesco su Rai1: “Dietro le quinte tanti sono in difficoltà”

La macchina televisiva si è rimessa in moto, dopo il periodo del coronavirus e, con tutte le misure di sicurezza, sta sperimentando nuovi modi di ripartire in vista della stagione autunnale. La televisione, essendo una delle arti dello spettacolo, può anche unirsi ad altre nell’obiettivo di aiutare il prossimo. Esattamente quello che faranno i due mondi della televisione e della musica. Infatti, martedì 9 giugno Con il cuore, nel nome di Francesco su Rai1 terrà compagnia ai telespettatori con la conduzione di Gianni Morandi e Carlo Conti. E proprio Gianni Morandi, in un’intervista sul Corriere della Sera ha parlato del momento delicato in cui andrà in onda l’evento: “Ad Assisi diremo che oggi ci sono molti nuovi poveri. Dietro le quinte dello spettacolo molti sono in difficoltà”.

Con il cuore nel nome di Francesco, Gianni Morandi: “Mi aspetto la grande solidarietà italiana”

Torna anche quest’anno, in una forma riadattata per il coronavirus, l’evento Con il cuore nel nome di Francesco, con lo scopo di raccogliere fondi per chi è in difficoltà. Nel corso dell’intervista, Gianni Morandi sull’evento Con il cuore, si è mostrato positivo sulle aspettative della raccolta benefica:

“Il 9 giugno mi aspetta un palcoscenico importante, il sagrato di Assisi, nella maratona Con il cuore, nel nome di Francesco. Assieme a Carlo Conti e ad altri artisti aiuteremo i frati del Sacro Convento a raccogliere fondi per i poveri. Mi aspetto la grande solidarietà italiana che abbiamo visto negli ultimi, difficilissimi, mesi.”

Assieme a Carlo Conti, che dal cantante teme qualche scherzetto, Gianni Morandi condurrà la maratona benefica, anche se l’assenza del pubblico peserà molto per gli artisti che dovranno esibirsi: “Per un artista pesa moltissimo l’assenza del pubblico. Puoi smettere di incidere dischi, ma la voglia di fare concerti resterà”.

Gianni Morandi racconta la sua presenza social durante il coronavirus: “Che bizzarra la vita”

E’ stato un periodo difficile per tutti, quello dovuto al coronavirus, anche per i personaggi famosi. Personaggi che però spesso hanno molta influenza sulle persone, esattamente come Gianni Morandi che ha spronato molti a stare a casa attraverso i suoi canali social. Il cantante Gianni Morandi sui social è molto seguito, e su questo nell’intervista si è così espresso: “Che bizzarra la vita. Bastò arrivare al 1971 per vedere la situazione capovolta, le mie canzoni non piacevano più, a Milano arrivarono i Led Zeppelin e il pubblico prese a fischiarmi. Rimasi parcheggiato fino ai primi anni Ottanta. Adesso, a 75 anni, il mio modo di essere e le mie parole continuano ad avere senso per tanta gente”.