X


Rita Dalla Chiesa, confronto con Mauro Coruzzi: “E’ un fatto di rispetto”

Scritto da , il 11 Giugno, 2020 , in Personaggi Tv
foto di Rita Dalla Chiesa

Italia Sì, confronto tra Rita Dalla Chiesa e Mauro Coruzzi. Lei replica: “E’ un fatto di rispetto”

Nella puntata di oggi di Italia Sì – Giorno per giorno con Marco Liorni sono stati affrontati temi abbastanza importanti. L’occasione si è data nel momento in cui, volutamente, Rita Dalla Chiesa ha deciso di mettere sul podio l’attore che interpreta Harry Potter perché la creatrice ha fatto delle dichiarazioni forti alla quale lui si è opposto. Dichiarazioni che nono sono passate inosservate, anzi, che sono state riportate oggi in studio dalla stessa saggia Rita Dalla Chiesa che si è detta piuttosto amareggiata dalla donna. “La creatrice di Harry Potter dice che le transgender non sono donne, non sono donne vere e lui si è messo contro perché dice che la vera forza sta nell’amore e nella diversità e quindi questa è la cosa che lui le contesta” così ci ha spiegato Rita Dalla Chiesa il motivo per il quale ha scelto proprio quel volto da mettere sul podio. Inutile dirvi che la cosa ha richiamato l’attenzione di Mauro Coruzzi (Platinette) il quale ha voluto dire la sua sulla questione, spiegando alla collega il suo punto di vista. Solo in seguito, Rita Dalla Chiesa ha fatto notare al collega che: “E’ un fatto di rispetto” il fatto che non dovrebbe esserci discriminazione di genere.

Rita Dalla Chiesa a Italia Sì fa chiarezza: “L’amore universale supera ogni barriera”

Mauro Coruzzi nella puntata di oggi di Italia Sì – Giorno per giorno, dopo essersi detto dispiaciuto per l’addio della Sciarelli a Chi l’ha visto, ha esplicitamente chiesto al conduttore Marco Liorni di sviluppare il tema in modo più approfondito magari in una puntata tutta dedicata alla questione. L’occasione, come già citato, si è presentata nel momento in cui Rita Dalla Chiesa ha messo sul podio l’interprete del personaggio Harry Potter. L’attore avrebbe preso posizione contro l’autrice della saga la quale ha fatto dichiarazioni poco carine nei confronti di coloro che hanno subito una trasformazione di genere. “Lui le contesta di essersi messa contro le donne e di averle trattate non da donne in quanto non hanno cose da donne” ha spiegato Rita Dalla Chiesa aggiungendo:

“Lui ha detto un’altra cosa bella: se voi avete letto soltanto uno dei miei libri, dovete sapere che l’amore universale supera ogni barriera”

Mauro Coruzzi, botta e risposta con Rita Dalla Chiesa a Italia Sì: “Ci sono delle differenze, è inevitabile”

Dopo le dichiarazioni di Rita Dalla Chiesa (la quale qualche giorno fa ha discusso con la Santarelli per un’altra questione molto importante), Mauro Coruzzi si è voluto soffermare sulla questione spiegando la sua posizione:

“La questione è molto interessante e andrebbe sviluppata. Non è un’identità ben precisa, si diventa donne, non si nasce donne. Ci sono delle differenze ed è inevitabile”

La risposta della collega la quale ha tirato in ballo il tema è stata chiara: “E’ discriminazione che non dovrebbe mai esserci perché tu togli dignità alla persona se la discrimini“. Dunque si è dato il via ad un botta e risposta che li ha portati per qualche minuti a discutere con toni più o meno accesi.