X


GF Vip, Sossio Aruta assolto. Frecciatina a Zequila: “Sciacquati la bocca”

Scritto da , il 2 Luglio, 2020 , in Grande Fratello
foto Antonio Zequila Sossio Aruta scontro gf vip

Sossio Aruta si sfoga e manda una frecciatina ad Antonio Zequila: “Divento un animale feroce”

Il primo pensiero di Sossio Aruta dopo aver risolto le questioni legali legate al mantenimento ai figli è stato inveire contro Antonio Zequila che in precedenza lo aveva attaccato. L’ex concorrente del Grande Fratello Vip ha raccolto in un lungo sfogo messo per iscritto tutta l’amarezza del caso ripercorrendo le tappe di una storia dolorosa che l’ha portato in aula di Tribunale per rispondere alle accuse di mancato mantenimento ai figli mentre tutti inveivano contro di lui etichettandolo come un padre pessimo, tra questi anche Antonio Zequila al quale Sossio ha dedicato un pensiero:

“Giù le mani dai miei figli e dalla mia figura di padre perché divento un animale feroce, dedicato a te Antonio Zequila, sciacquati la bocca fenomeno”

Sossio Aruta assolto, il messaggio inaspettato sui social e la dedica: “Fine di un incubo”

Sossio Aruta non ha risparmiato nessuno nel suo lungo sfogo pubblicato qualche ora fa tramite Instagram: a partire dall’assistente sociale che lui ha definito ‘bestia’ e finendo con tutti gli haters che giorno dopo giorno lo hanno offeso sui social sin da quando è diventato un volto noto di Uomini e Donne così come poco fa ha fatto con Serena Enardu attaccandola. “La fine di un incubo” così ha scritto Sossio Aruta sotto la fotografia della pagina di giornale che riporta la bella notizia, continuando: “Dedicato a tutti quelli e quelle che mi hanno offeso e giudicato senza sapere la mia storia. Ho sofferto molto

Sossio Aruta dopo il Grande Fratello Vip, lo sfogo: “Ho attraversato un momento difficile”

Ha sofferto molto Sossio Aruta, lo aveva già raccontato nella casa del Grande Fratello Vip durante il corso della sua avventura (avventura non proprio semplice durante la quale si deve far fronte ad emozioni difficili da gestire). Finalmente ha vinto quella battaglia che per anni lo ha costretto a lottare senza mai demordere ne abbattersi, motivo per il quale oggi è definito “Re Leone”. Lo sfogo del calciatore è stato chiaro: “Ho attraversato un momento difficile e ho dovuto fare delle scelte, la mia è stata quella di vivere i miei figli per trasmettere l’amore che solo un padre può dare” spiegando di essere stato premiato grazie alla fortuna ma soprattutto alla sua determinazione.