X


I bastardi di Pizzofalcone nuova stagione, Massimiliano Gallo: “Quasi pronti”

Scritto da , il 26 Luglio, 2020 , in Serie & Film Tv
foto di Massimiliano Gallo

Massimiliano Gallo sulla nuova stagione de I bastardi di Pizzofalcone: “Siamo quasi pronti”

La pandemia di coronavirus ha bloccato o ritardato la registrazione di molti progetti televisivi e cinematografici. E’ stato il caso anche de I bastardi di Pizzofalcone, amata fiction Rai che ha dovuto interrompere praticamente a metà le riprese. Uno dei protagonisti, Massimiliano Gallo, nella serie Luigi Palma, in un’intervista concessa al settimanale Voi ha raccontato le difficoltà che ha dovuto affrontare tutto il suo ambiente, ma ci ha anche tenuto a rasserenare gli appassionati:

Riprendiamo a metà luglio e sarà molto faticoso vivere il set. I bastasti di Pizzofalcone dovrebbe andare in onda in autunno, perché manca metà girato e finiremo a fine estate.

Gli attori della serie dovranno sottoporsi ogni settimana a tamponi preventivi, ma la nuova stagione de I bastardi di Pizzofalcone non farà attendere ancora molto i fan che ormai da un po’ di tempo stanno aspettando il seguito.

I bastardi di Pizzofalcone, Massimiliano Gallo invita alla prudenza: “Dovremmo stare attenti”

A metà luglio, quindi, riprenderanno le riprese della nuova stagione de I bastardi di Pizzofalcone, lo ha spiegato Massimiliano Gallo, nella serie Luigi Palma, in un’intervista rilasciata al settimanale Voi. L’attore, però, è un po’ preoccupato per le tante maggiori difficoltà che dovrà affrontare sul set, dai tamponi settimanali alla riduzione drastica dei baci e delle scene con personaggi troppo vicini. Così Massimiliano Gallo, augurandosi che tutto questo possa presto finire, invita alla prudenza:

Vedo in giro troppa gente. Dovremmo continuare a stare attenti per il nostro bene.

Massimiliano Gallo, il suo impegno con Grido per un nuovo rinascimento

Insieme ad Elena Sofia Ricci (che a proposito aveva dichiarato di sentire il dolore) e ad altri colleghi, Massimiliano Gallo ha aderito all’iniziativa Grido per un nuovo rinascimento – Prima giornata Nazionale dei Lavoratori dello Spettacolo, che si è tenuta il 24 giugno a Roma, il cui scopo è quello di supportare in maniera più adeguata tutte le maestranze del mondo dello spettacolo.