X


Un posto al sole, l’attrice di Serena Cirillo: “Attraversato stesse fasi”

Scritto da , il 14 Luglio, 2020 , in Soap
foto Miriam Candurro a L'Italia che fa

Un posto al sole nuove puntate, Miriam Candurro da Veronica Maya ammette: “Ho attraversato stesse fasi di Serena”

Ospite della puntata odierna, 14 luglio, de L’Italia che fa di Veronica Maya è stata Miriam Candurro, attrice che dal 2012 impersona Serena Cirillo nella soap Un posto al sole. Sul suo personaggio, e soprattutto sulle fasi che nel corso degli anni ha attraversato nella soap, l’attrice napoletana ha ammesso:

“Il mio personaggio mi somiglia. In realtà credo che un po’ tutte le fasi le ho attraversate anche io, tutte le donne attraversano le stesse fasi di crescita.

“Per esempio quando sono state la sorella maggiore delle gemelle mi comportavo con loro come mi comportavo con i miei figli piccoli. Anche se in realtà ero meno dura”

Un posto al sole, l’attrice di Serena (Miriam Candurro) a L’Italia che fa: “Finalmente andiamo in onda”

Miriam Candurro, durante la sua breve intervista a L’Italia che fa, ha aggiunto che sicuramente del suo personaggio ne Un posto al sole, Serena Cirillo apprezza la sua voglia di indipendenza:

“La sua fase che mi appartiene di più è sicuramente quella della sua indipendenza, di una donna che sceglie di avere una famiglia ma anche di non vanificare i suoi sogni.”

Nelle scorse puntate nel programma di Veronica Maya era stato ospite Patrizio Rispo che ha annunciato l’inizio delle riprese, nella puntata di oggi l’attrice ha rivelato: “Abbiamo ripreso a girare e finalmente andiamo in onda, noi siamo in compagnia degli italiani e gli italiani di noi”. Upas infatti è ritornato in onda ieri, lunedì 13 luglio, con le nuove puntate.

L’Italia che fa, Miriam Candurro rivela a Veronica Maya: “Sono stata molto fortunata”

Infine l’attrice Miriam Candurro ha concluso l’intervista da Veronica Maya parlando delle sue precedenti esperienze prima di Un posto al sole rivelando:

“Sono stata molto fortunata all’inizio nel mio lavoro perché ho incontrato registi che hanno creduto in me più di me. Ho fatto un provino per caso e da lì è nato tutto.”