X


Claudio Amendola Nero a metà, lo sfogo: “Mi fa cadere le braccia”

Scritto da , il 17 Settembre, 2020 , in Interviste
foto Claudio Amendola fiction Nero a metà 2

Nero a metà anticipazioni, Claudio Amendola sbotta: “Mi fa cadere le braccia pensare a…”

Le vicissitudini sentimentali dell’ispettore Carlo Guerrieri continueranno a tenere il pubblico di Rai1 con il fiato sospeso. Nelle prossime puntate di Nero a metà 2 infatti il personaggio interpretato da Claudio Amendola si legherà a Marta e con Cristina le cose inizieranno a precipitare. Sulle pagine di Vero tv l’attore romano ha ammesso:

“La vita amorosa di Carlo sarà alle prese con non pochi scossoni”.

Claudio Amendola si è espresso anche sul discorso della diversità su come viene trattato nelle serie tv e sul fatto che il tema fa ancora parlare:

“Mi fa cadere le braccia pensare a un Paese in cui una parte si mostri ancora ottusamente chiusa e intollerante”.

Il protagonista di Nero a metà ha però sottolineato che purtroppo questa intolleranza non appartiene solo agli italiani.

Anticipazioni Nero a metà nuova stagione, Claudio Amendola svela: “Avevo capito che…”

Tornare a vestire i panni di Carlo Guerrieri per Claudio Amendola è stato un piacere. L’attore ha ammesso di amare il suo personaggio e aver trovato una squadra ben rodata e affiatata. “Avevo capito che le storie potessero avere grande appeal sul pubblico. Non mi sbagliavo”, ha sottolineato. La nuova stagione di Nero a metà ha iniziato subito a parlare di temi forti come il traffico degli organi e la violenza sulle donne. Anche nella puntata di questa sera ci sarà un colpo di scena inaspettato.

Claudio Amendola fa una confessione inaspettata: “Orgoglioso di non avere…”

Sulle pagine del noto settimanale, Claudio Amendola ha ammesso di essere “orgoglioso di non avere i social”. L’attore ha ammesso che alcuni aspetti intimi della vita degli artisti devono restare privati. “È una forma di affettuosa distanza la mia, non va confusa con snobismo”, ha ammesso il protagonista della SERIE TV Nero a metà 2.