X


Oggi è un altro giorno Serena Bortone, confessione dolorosa: “Ho pianto”

Scritto da , il 30 Settembre, 2020 , in Personaggi Tv
foto di Serena Bortone del 30 settembre

Serena Bortone confessa a Oggi è un altro giorno: “Ho pianto anch’io”

Ci sono delle storie che nessuno vorrebbe ascoltare, e che pure c’è bisogno di raccontare, affinché la sensibilità collettiva possa metabolizzarle ed evitare che si ripetano. E’ il caso di quella affrontata nell’ultima parte della puntata odierna di Oggi è un altro giorno da Serena Bortone. Si tratta della strage di Corinaldo, quella tragica serata in discoteca, in occasione di un concerto del rapper Sfera Ebbasta, che degenerò quando sei giovani della Bassa modenese spruzzarono dello spray al peperoncino con l’intento di derubare, innescando una fuga in massa verso le uscite di sicurezza, dove una balaustra crollò, causando la morte di sei persone, di cui, la più giovane, era Emma Fabini, di soli 14 anni. Serena Bortone, in compagnia del padre della vittima, lanciando un servizio commemorativo, a lui, che temeva di commuoversi, ha fatto una confessione dolorosa:

Ho pianto anch’io.

Oggi è un altro giorno, Serena Bortone si commuove: “Dicci qualcosa di lei”

Dopo il filmato commemorativo che i suoi ex compagni di classe hanno montato per Emma Fabini, la vittima più giovane della terribile strage di Corinaldo, nella puntata odierna di Oggi è un altro giorno Serena Bortone è dovuta tornare in onda nonostante la grande commozione che le immagini le avevano suscitato. Con voce rotta, infatti, la conduttrice ha chiesto al padre, Fazio Fabini, presente in studio:

Dicci qualcosa di lei.

E il padre, anche lui inevitabilmente prossimo alle lacrime, con infinita dolcezza ha cominciato a raccontare.

Serena Bortone a Oggi è un altro giorno su Emma Fabini: “Era una ragazza piena di vita”

Nella puntata di ieri di Oggi è un altro giorno, Anna Falchi aveva pianto da Serena Bortone. Quest’oggi, invece, a commuoversi è stata la conduttrice per il racconto di Fazio Fabini, padre di Emma Fabini, scomparsa nella strage di Corinaldo. Per confortare l’uomo, comprensibilmente scosso, la Bortone ha sottolineato:

Emma era una ragazza piena di vita.