X


Storie Italiane, Ramona Badescu in lacrime: “È senza forze. Mi fa male”

Scritto da , il 10 Settembre, 2020 , in Personaggi Tv
foto Ramona Badescu storie italiane

Ramona Badescu piange a Storie Italiane, ospite di Eleonora Daniele: “Mio padre non ha più forze”

E’ stata Ramona Badescu l’ultima ospite di Eleonora Daniele nella puntata di Storie Italiane di oggi, giovedì 10 settembre 2020. Con una lunga e commovente intervista, Ramona Badescu a Storie Italiane ha parlato, ovviamente, della maternità arrivata, lo scorso anno, a più di cinquant’anni, ma anche e soprattutto di un dolore che sta vivendo: suo papà sta male ma, a causa della pandemia, non può raggiungerlo per via della chiusura delle frontiere voluta dalla Romania. “Non ha più forze. Mi fa molto male saperlo così” ha confessato Ramona Badescu in lacrime a Storie Italiane, aggiungendo poi:

Tra pochi giorni compirà gli anni e io per la prima volta non potrò essere con lui a festeggiare.

Eleonora Daniele intervista Ramona Badescu a Storie Italiane: “Ho congelato gli ovuli”

Momenti di grande commozione, ma anche di sorrisi durante l’intervista di Ramona Badescu a Storie Italiane. Parlando di maternità, Ramona ha fatto i complimenti ad Eleonora Daniele, mamma di Carlotta da quattro mesi e mezzo. “Sei bellissima!” le ha detto infatti. E il complimento è stato ricambiato da Eleonora, che le ha risposto: “Sei bellissima anche tu. Lo scorso anno, quando ho letto che eri rimasta incinta, sono stata molto felice per te”.

Ho sempre desiredato diventare mamma. Fin da bambina sognavo, da grande, di avere un figlio […] se si conduce una vita sana e si segue un’alimentazione corretta, si può diventare genitori anche a cinquant’anni

ha dichiarato subito dopo Ramona.

Ramona Badescu a Storie Italiane: “Mi dispiace che mio figlio non possa vedere i nonni”

Infine, parlando del suo piccolo Ignazio, Ramona Badescu a Storie Italiane, dopo aver fatto commuovere Eleonora Daniele (che si è commossa anche nella prima parte della trasmissione), ha rivelato: “Mi dispiace di non poter Ignazio dai nonni”.