X


Storie Italiane, sfogo Alda D’Eusanio: “Persone che vivono come topi”

Scritto da , il 18 Settembre, 2020 , in Personaggi Tv
foto Alda D'Eusanio storie italiane 18 settembre

Alda D’Eusanio a Storie Italiane: “Essere condannati a vivere come topi è violenza”

Ha preso parte anche Alda D’Eusanio alla puntata di Storie Italiane di oggi, venerdì 18 settembre 2020. Ospitata da Eleonora Daniele, Alda D’Eusanio a Storie Italiane ha commentato diversi casi trattati in puntata, come quello di 350 famiglie in provincia di Potenza che attendono ancora di avere una casa vera fin dai tempi del terremoto.

E’ un atto di violenza condannare delle persone a vivere come se fossero dei topi!

ha dichiarato, continuando poi: “Quelle persone da quarant’anni vivono in mezzo ai vermi, all’immondizia e all’umidità”.

Storie Italiane, Alda D’Eusanio in diretta: “Al Nord le cittadelle della vergogna non esistono”

Continuando il suo intervento a Storie Italiane, Alda D’Eusanio (che anche qualche giorno fa ha avuto uno sfogo in diretta) ha poi lanciato una provocazione, chiedendo:

Vorrei sapere per quale motivo al Nord le cittadelle della vergogna non esistono e al Sud invece si…

“Al Nord di situazioni del genere ce ne sono molto poche” ha sottolineato subito dopo.

Alda D’Eusanio a Storie Italiane: “L’Italia ha avuto un’edilizia molto importante, ma…”

“L’edilizia popolare in Italia è stata molto importante in passato, con case fatte in modo umano, appartamenti progettati bene” ha asserito successivamente Alda D’Eusanio ai microfoni di Storie Italiane, aggiungendo infine: “Oggi non abbiamo più un’edilizia popolare…”. Eleonora Daniele (che nella prima parte della puntata di oggi di Storie Italiane si è commossa) ha però sottolineato: “L’edilizia ha visto anche tanto abusivismo…”.