X


Un’ora sola vi vorrei su Rai2, Enrico Brignano: “Mi piacerebbe tornare a…”

Scritto da , il 29 Settembre, 2020 , in Programmi Tv
Foto Enrico Brignano Un'ora Sola Vi Vorrei

Un’ora sola vi vorrei in onda stasera su Rai2. Enrico Brignano: “Mi piacerebbe tornare al varietà rapido”

Andrà in onda stasera, martedì 29 settembre 2020, in prima serata su Rai2, la seconda puntata di Un’ora sola vi vorrei, il one man show di Enrico Brignano. Al centro di questo secondo appuntamento ancora una volta l’attualità, gli eventi della settimana e soprattutto gli effetti di alcuni eventi sulla società. Un’ora sola, quindi, e tanti argomenti, ma soprattutto tantissime parole. Intervistato da Vero Tv, il comico, ha spiegato da cosa è nata la sua idea di sintesi:

“Mi piacerebbe tornare alla vecchia modalità del varietà rapido, eterogeneo, ricco ma concentrato, quello di una volta. Ma ovviamente con contenuti nuovi”

Enrico Brignano in onda con Un’ora sola vi vorrei: “Voglio fare le cose per bene”

Una vera e propria corsa contro il tempo: in soli sessanta minuti Enrico Brignano fa tutto per raccontare, divertire ed emozionare il pubblico. Un’ora sola vi vorrei è uno show tutto nuovo che mescola diversi ingredienti tutti rivolti a raccontare il tempo, il nemico/amico delle persone. “Nella vita di tutti i giorni non amo indugiare, sono molto risoluto” ha ammesso il comico a proposito del dono della sintesi, elemento caratterizzante di Un’ora sola vi vorrei: “Mi allungo solo quando sto facendo qualcosa che richiede attenzione, perché voglio fare le cose per bene e, dunque, dedico tutto il tempo necessario per ottenere un buon risultato

Un’ora sola vi vorrei, stasera su Rai2 la seconda puntata. Enrico Brignano sogna il varietà del sabato sera

Enrico Brignano nel suo show Un’ora sola vi vorrei con il quale ha rivoluzionato il varietà, in onda stasera, martedì 29 settembre 2020, avrà sempre un occhio rivolto al grande orologio presente in studio che segna i minuti mancanti alla fine dello show. “E’ il mio memento” ha detto Brignano a tal proposito: “L’unico modo per dare forma al tempo, che è una nostra invenzione, qualcosa che non si tocca e che, soprattutto, non si ferma“. Ha poi ammesso di sognare il grande varietà del sabato sera al quale però: “Ci arrivo piano piano, prima devo passare per gli altri giorni della settimana!” e lo sta facendo nel migliore dei modi.