X


Andrea Delogu, confessione dolorosa: “Ho avuto un grande ostacolo”

Scritto da , il 9 Ottobre, 2020 , in Personaggi Tv
foto di Andrea Delogu a La vita in diretta Estate del 24 agosto 2020

Andrea Delogu fa una confessione dolorosa sul suo passato: “Da bambina avevo un problema”

Andrea Delogu, ‘la rossa’ (così sui social) che in estate è stata accanto a Marcello Masi per tenere compagnia ai telespettatori conducendo La vita in diretta estate, subito dopo l’impegno in televisione, è passata al grande schermo: difatti nei prossimi giorni la vedremo debuttare al cinema con Divorzio a Las Vegas. Andrea Delogu è una donna che, a causa del suo trascorso, non teme le salite e che dà il giusto peso a tutte le parole, anche a quelle non dette. Difatti, l’attrice, raggiunta dai microfoni di Vanity Fair ha spiegato:

“Per me le parole sono al centro del mondo. Da bambina avevo un problema di lettura e la dislessia ha rappresentato un grande ostacolo finché non mi è stata diagnosticata a 25 anni”

Andrea Delogu e la dislessia, il racconto: “Ho capito che non ero io il problema”

La conduttrice tv e radio ha lottato a lungo, dalla prima elementare alla maturità e oltre, con le parole. Più volte Andrea Delogu, che si è commossa in diretta, ha definito la sua “Una specie di guerra con le lettere“, guerra che, però, non le ha impedito di realizzare uno dei suoi più grandi sogni. “Ho avuto come un’epifania, ho capito che non ero io il problema ma che avevo semplicemente un altro modo di apprendere” ha dichiarato Andrea Delogu che si è poi presa la sua rivincita: “Ho cominciato a comparare dizionari, vocabolari dei sinonimi e contrari e affrontato corsi di dizione“.

Andrea Delogu spiega il suo rapporto con i social: “Mi dà soddisfazione, ero considerata poco pratica con le parole”

Andrea Delogu, che è tornata a La vita in Diretta, ha anche scritto un libro di grande successo, Dove finiscono le parole, un testo per aiutare chi, come lei, si trova a fare i conti con la dislessia. La Delogu lo ha definito più volte: “Un manuale di sopravvivenza per ridere” tramite il quale ha voluto spiegare agli altri come ha affrontato la situazione e come ha superato l’ostacolo fino a divertirsi, oggi, con i social e con le parole:

“Instagram mi dà anche questa soddisfazione soprattutto per me che a scuola ero considerata poco pratica con le parole”