X


Gabriel Garko coming out, Ciacci: “Sta vivendo una nuova storia d’amore”

Scritto da , il 5 Ottobre, 2020 , in Personaggi Tv
foto gabriel garko verissimo

Gabriel Garko dopo il coming out sta bene. Parla Ciacci: “Sta vivendo una nuova storia d’amore”

Nella puntata di oggi di Ogni Mattina dopo il Tg si è aperto un talk sul coming out fatto da Gabriel Garko all’interno della casa del Grande Fratello Vip. Tutti gli ospiti di Adriana Volpe hanno detto la propria opinione riguardo il gesto dell’attore, compreso Giovanni Ciacci che ha rivelato di aver molto pianto guardando la scena e sentendo pronunciare quelle parole da Gabriel Garko. Solo dopo aver spiegato di stare dalla parte di Garko e di capire il suo gesto, Ciacci ha svelato di sentire spesso l’attore che dopo il coming out sta bene e si sta vivendo un’altra storia d’amore con tanta serenità: “E’ felice, è un ragazzo sereno, sta vivendo una nuova storia d’amore, la sta vivendo alla luce del sole

Giovanni Ciacci sul coming out di Gabriel Garko: “Mi ha fatto emozionare”

Sai cosa vuol dire per lui andare in giro mano nella mano con il suo compagno?” ha poi chiesto Giovanni Ciacci alla padrona di casa di Ogni Mattina, Adriana Volpe, la quale ha risposto: “E’ una conquista enorme“. Dunque un grande passo avanti per Garko farsi vedere col nuovo compagno, “Una cosa che non ha mai potuto fare” ha ribadito Giovanni Ciacci che poco prima ha svelato alla stessa Adriana Volpe le lacrime versate nel momento del coming out: “A me ha commosso. Quando l’ho visto farlo in onda mi ha proprio toccato, mi ha fatto emozionare, piangere, sognare

Gabriel Garko coming out. Ciacci a Ogni Mattina: “So quanta sofferenza c’era dietro”

Io so quanta sofferenza c’era dietro” ha ammesso Giovanni Ciacci nella puntata di oggi di Ogni Mattina sul coming out di Garko. L’esperto di moda dalla barba blu ha spiegato di essere stato fortunato: “Io non ho mai avuto bisogno di dire niente, di spiegare niente, di dover dare delle giustificazioni, di dover dire delle cose” a differenza di molti altri, invece, che hanno vissuto la cosa in modo molto diverso come, per esempio, Garko.