X


Luca Argentero a Tale e Quale Show: “Doc-Nelle tue mani? Non vedo l’ora”

Scritto da , il 9 Ottobre, 2020 , in Musica
foto Luca Argentero a Tale e Quale Show

Tale e Quale Show, Luca Argentero ammette: “Doc-Nelle tue mani? Non vedo l’ora di vederlo”

È stato Luca Argentero il quarto giudice della puntata di oggi, 9 ottobre, di Tale e Quale Show. L’attore subito dopo essere stato presentato da Carlo Conti ha dato l’appuntamento alle nuove puntate di Doc- Nelle tue mani, che partiranno giovedì 15 ottobre su Rai 1 a partire dalle 21.25. L’attore sulla fiction ha ammesso:

“Abbiamo lasciato il pubblico lì, a metà della storia quindi non vedo l’ora anche io di vedere le puntate”.

Ed in effetti le prossime puntate di Doc che verranno trasmesse saranno le ultime della prima stagione, che non è stato possibile ultimare per via dell’emergenza del coronavirus.

Luca Argentero a Tale e Quale Show, battuta con Vincenzo Salemme: “Ci hanno messo vicino per esaltarmi”

Luca Argento a Tale e Quale Show era seduto nel tavolo dei giudici, cioè Loretta Goggi, Giorgio Panariello e Vincenzo Salemme. Ebbene quest’ultimo ha fatto notare a Carlo Conti come tutti gli attori belli e talentuosi che vengono ospiti nella sua trasmissione siano seduti accanto a lui e non accanto a Panariello. A questo punto però, Luca Argentero ha risposto con una battuta:

“Lo fanno per esaltare me non per sminuire te.”

Subito dopo Carlo Conti ha mostrato la classifica generale di Tale e Quale.

Tale e Quale Show, Luca Argentero sull’imitazione di Sergio Muniz: “Il chakra della sensualità era chiuso”

Subito dopo aver presentato Luca Argentero, Carlo Conti ha dato il via alla gara presentando la prima esibizione che è stata quella di Sergio Muniz nei panni di Miguel Bosè. L’attore di Doc-Nelle tue mani calato pianamente nella parte del giudice ha affermato che la somiglianza fisica e vocale con il cantante figlio di Lucia Bosè c’era ma non altrettanto la sensualità. Infatti Luca Argentero ha concluso:

“Sono d’accordissimo sulla voce ma il chakra della sensualità è rimasto chiuso”