X


Roberta Capua arriva tardi da Serena Bortone e scoppia in lacrime

Scritto da , il 16 Ottobre, 2020 , in Personaggi Tv
foto Roberta Capua 16 ottobre

Oggi è un altro giorno, Roberta Capua arriva in ritardo. Serena Bortone: “Giornata difficile per i treni”

E’ arrivata in ritardo Roberta Capua a Oggi è un altro giorno, nella puntata odierna, 16 ottobre 2020. Roberta, lo ricordiamo, è stata ospite di Serena Bortone per tutta la settimana, quindi quella di oggi è stata la sua quinta ospitata consecutiva. Tuttavia, a causa di un ritardo del treno che l’ha portata a Roma da Bologna, città nella quale vive, non ha potuto prendere parte al primo segmento della trasmissione. “Roberta Capua ancora non c’è ma arriverà tra poco” ha spiegato Serena Bortone entrando in studio. E quando Roberta Capua è finalmente arrivata, la conduttrice di Oggi è un altro giorno le ha detto: “Mattinata difficile quella di oggi per i treni eh”.

Roberta Capua in lacrime a Oggi è un altro giorno, intervistata allo specchio da Serena Bortone

Non è riuscita a trattenere le lacrime più tardi Roberta Capua a Oggi è un altro giorno, dove Serena Bortone (con qualche problema alla voce) ha fatto con lei una breve chiacchierata allo specchio. E’ stato lì che, vedendo un filmato della mamma, Roberta Capua si è commossa ricordando la vittoria a Miss Italia (anche sua madre, da ragazza, è stata eletta Miss Italia). “Tutti pensavano che fosse stata lei ad indurmi a partecipare al concorso, invece non è affatto così” ha raccontato, continuando:

Non ho mai visto, se non da grande, una foto di quando lei ha vinto il concorso di Miss Italia […] quando le ho detto che volevo partecipare anch’io, mi ha risposto: “Se ti va di fare questa esperienza, falla. Può arricchirti”.

Oggi è un altro giorno, Roberta Capua confessa a Serena Bortone: “Mio figlio troppo giovane per i social”

Parlando, invece, di suo figlio, Roberta Capua ha spiegato a Serena Bortone ai microfoni di Oggi è un altro giorno: “Si è iscritto da poco su instagram, ma con un profilo chiuso, che controllo attentamente. Ha 13 anni, non è ancora maturo per distinguere il bene e il male che arriva da mezzi come i social”.