X


Ballando con le stelle, Paolo Conticini confessa: “Mi è preso un colpo”

Scritto da , il Novembre 7, 2020 , in Ballando con le Stelle
foto Paolo Conticini 19 settembre

Paolo Conticini di Ballando con le stelle confessa: “Mi è preso un colpo”

Di incidenti di percorso, in questa edizione di Ballando con le stelle, ce ne sono stati davvero a sufficienza. Non molti sanno, però, che, ancora prima della partenza, si pensava di aver scoperto un altro caso di positività, fortunatamente frutto di un errore, di una ‘svista’ del macchinario. Stiamo parlando di quello di Paolo Conticini, il quale ora, in un’intervista rilasciata al periodico Mio, ha raccontato quella che fu la sua reazione quando gli dissero di aver contratto il coronavirus:

Mi è preso un colpo quando mi hanno detto di essere positivo, perché lo spettacolo rischiava di saltare per me e per tutti, perché dovevano rifare tutti i tamponi.

Per fortuna, però, l’attore stava bene, Milly Carlucci poté tirare un sospiro di sollievo e gli spettatori di Ballando 2020 iniziare a godersi le capacità artistiche del provetto ballerino.

Ballando 2020, Paolo Conticini sull’ultimo DPCM: “Bisognerebbe essere più coerenti”

Si è trovato a vivere la bellissima esperienza di Ballando con le stelle nel periodo più difficile, per la collettività, degli ultimi decenni. Ma forse Paolo Conticini, se il teatro non si fosse fermato per rispettare le norme anti-Covid, non avrebbe avuto neanche l’occasione di dire di sì a Milly Carlucci. Nonostante questo, ovviamente, l’attore avrebbe preferito che tutto restasse come prima e, nell’intervista su Mio, si esprime anche riguardo al nuovo DPCM:

Penso che bisognerebbe essere più coerenti: non si può chiudere il teatro e tenere aperta la metropolitana in quel modo.

Paolo Conticini su Veera Kinnunen: “Siamo molto simili”

Di recente, Paolo Conticini e Veera Kinnunen erano stati messi in imbarazzo. Adesso, invece, nell’intervista concessa al periodico Mio, l’attore, per spiegare in grande feeling che si è creato con la ballerina a Ballando con le stelle, dice di lei:

Siamo molto simili sia per come lavoriamo, sia per il nostro senso dell’umorismo.