Dolci dopo il Tiggì 5 gennaio 2015: strepitose idee per riempire la calza della befana

By on gennaio 5, 2015
foto Dolci dopo il tiggì

E’ tornato oggi alle 14.05 su Rai1, puntuale come un orologio, il golosissimo talent culinario dedicato ai dolci condotto da Antonella Clerici, che tutti i giorni dal lunedì al venerdì fa compagnia ai telespettatori della prima rete con tante straordinarie creazioni ideali da servire dopo pranzo, dopo cena, ecc. Non a caso il programma, che va in onda dopo il telegiornale delle 13.30, si chiama Dolci dopo il Tiggì. Una divertente sfida tra due giovani pasticceri, che si contendono la vittoria scontrandosi a colpi di uova, farina, zucchero a velo e panna montata.

Dopo una settimana di pausa che ha visto lo stop temporaneo del programma per Capodanno (clicca qui per scoprire e goderti tutti i dolci meravigliosi proposti durante la settimana di Natale), oggi il programma è tornato in onda presentando ai telespettatori nuove delizie, assolutamente da rifare. La gallery fotografica contenente le immagini di tutti i passaggi della preparazione, dall’inizio alla fine, senza saltare nessuna fase, è disponibile di seguito. Assolutamente da sfogliare!

Nella puntata odierna Cesare Marretti e Guido Castagna hanno presentato delle strepitose idee per riempire la calza della befana, ossia golosissimi marshmallow, carbone dolce, croccanti alle nocciole e meringhe al cioccolato. Al termine della realizzazione di queste irresistibili delizie, Natalia Cattelani ha proposto invece dei meravigliosi biscottini “per grandi e piccini”, anch’essi perfetti per riempire la calza. Nella gallery sottostante sono disponibili le immagini della preparazione di tutti i dolcetti di oggi.

foto_biscottini_di_natalia_01

Per realizzare i marshmallow di Cesare Marretti bisogna far caramellare lo zucchero semolato in un pentolino contenente un po’ d’acqua e colla di pesce, portandolo a 130 gradi. Versarlo successivamente nella planetaria contenente gli albumi e montare il tutto a neve. Con la meringa montata (ancora calda), riempire un sac a poche e formare delle strisce molto lunghe su un foglio di carta forno spolverato con della fecola e zucchero a velo mescolati. Cospargere il tutto ancora con fecola e zucchero mescolati e ritagliare i marshmallow, da passare di nuovo nello zucchero a velo e nella fecola mescolati.

Per fare il carbone, caramellare lo zucchero in un pentolino portandolo a 110-120 gradi (il pentolino deve contenere abbastanza acqua da coprire tutto lo zucchero). Appena questo comincia a caramellare, versarci dentro lo zucchero a velo già mescolato con del colorante nero e un albume. Girare energicamente con una frusta. Foderare una ciotola con della carta forno, versarvi dentro il composto e far raffreddare. Tagliarlo in tanti pezzetti.

Per le gelatine è necessario versare in un pentolino il succo di mandarino, da far bollire con lo zucchero. Ammollare la colla di pesce in acqua, strizzarla e trasferirla nel pentolino (appena il succo di mandarino bolle). Grattugiare della scorza di mandarino nel pentolino. Girare con una frusta e versare il composto negli stampini, da porre in frigo per far indurire. Mettere poi gli stampini un attimo a bagnomaria, sformare le gelatine e passarle nello zucchero.

Per i croccanti alle nocciole di Guido Castagna, scaldare lo zucchero in una padella con il glucosio: quando è ben caramellato, unire le nocciole sbriciolate calde, precedentemente scaldate in forno. Versare il composto su una spianatoia spolverata con dello zucchero a velo, versandovi sopra un altro po’ di zucchero a velo e schiacciandolo con le mani per allargarlo, ripiegandolo poi su se stesso più volte (per farlo raffreddare in modo omogeneo) e schiacciandolo di nuovo. Spolverare ancora il panetto sopra e sotto con zucchero a velo e stenderlo bene usando un mattarello (bisogna dargli una forma rettangolare). Quando si sarà raffreddato un po’, tagliarlo a strisce, da tagliare a loro volta in più pezzi.

Ghiacciare delle meringhette fatte con albume e zucchero. Temperare il cioccolato sciolto su un piano di marmo (sia il cioccolato bianco che il cioccolato scuro). Intingere gli alchechengi nel cioccolato (nero o bianco) e poggiarli su un piatto foderato con carta forno. Guido bagna anche alcuni croccanti alle nocciole nel cioccolato e dei tartufini, che passa inoltre, successivamente, nella granella di nocciole. Taglia poi le scorze d’arancia candita a striscette e passa anch’esse nel cioccolato sciolto.

I biscottini freddi di Natalia Cattelani sono semplicissimi da preparare! Tritare 100 grammi di biscotti secchi, da mescolare poi con 40 grammi di burro ammorbidito e 40 grammi di confettura di albicocche. E’ possibile unire anche delle gocce di cioccolato. Formare tante palline. Per gli adulti è possibile aromatizzare l’impasto con cacao, rum e farina di nocciole. Buon Appetito e Buone Feste!

About Emanuele Fiocca

Nato a Soveria Mannelli (Catanzaro) il 7 Luglio 1987, è un calabrese doc. Attratto dalla televisione fin da bambino, ha maturato negli anni esperienze in diversi programmi della RAI come Uno Mattina in Famiglia, Mezzogiorno in Famiglia, Alle Falde del Kilimangiaro, L'Arena e Domenica In, affiancando la passione per il piccolo schermo a quella per la scienza, che ha sempre caratterizzato il suo percorso di studi. Caporedattore de LaNostraTv dal 2014 al 2017, è il Responsabile Editoriale del sito.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *