Si può fare pareggia contro Squadra mobile: ci sarà una terza edizione?

By on maggio 19, 2015
foto carlo conti

Solo 3.561.000 telespettatori con il 15,76% di share hanno visto trionfare Biagio Izzo nella finale della seconda edizione di “Si puà fare” condotta da Carlo Conti. Canale 5 invece con la quinta puntata di “Squadra Mobile” ha ottenuto ben 3.888.000 telespettatori con il 15,42% di share.

La seconda edizione dello show ha registrato ascolti altalenanti, infatti se la puntata più vista è stata il 27 aprile 2015 con circa 4.305.000 telespettatori e il 17,19% di share, quella meno seguita è stata proprio la finale di ieri che ha visto perdere circa 1 milione di telespettatori raggiungendo lo share del 15,76%. Ascolti ben lontani dalla media della prima edizione in cui il nuovo show di Carlo Conti ottenne la media del 19,13% e ben 4.463.000 spettatori. “Si può fare” una terza edizione? Con gli ascolti di quest’ultima ci sembra abbastanza improbabile.

Su Canale 5 è andata in onda la quinta puntata di “Squadra Mobile”, la fiction spin-off di “Distretto di Polizia” che sembra entusiasmare sempre di più i telespettatori da casa, infatti i commenti sui social son stati tutti positivi, una telespettatrice sulla pagina ufficiale Facebook scrive “Bellissima puntata! Ardenzi un grande!”. Mentre la trama si infittisce sempre più, in attesa delle ultime puntate finali.

Le altre reti hanno visto su Rai 2 NCIS: Los Angeles registrare 2.029.000 telespettatori con uno share del 7,27%. A seguire NCIS: New Orleans 1587.000, 6,12%. Su Rai 3 Amore criminale ha registrato 1.843.000 telespettatori, share 7,05%. Su Italia 1 il film Una notte da leoni ha registrato 2.186.000 telespettatori con 8,61% di share. Su Rete 4 Quinta Colonna ha registrato 1.699.000 telespettatori, share 8,02%. Chiude Piazza Pulita su La 7 con il 4% di share.

About Giuliano Castagna

Nato in Sicilia 25 anni fa in una delle province siciliane meno note, decide all’età di 19 anni di trasferirsi nella capitale. La passione, a tratti spasmodica, per la televisione, mezzo di comunicazione seguito da sempre, lo porta a laurearsi in Comunicazione prima e far un master in scrittura televisiva poi. Sogni nel cassetto? Fare l'autore televisivo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *