Standing Ovation e La prova del cuoco: Clerici perseguitata dal ’17’

By on marzo 14, 2017
Antonella Clerici

Antonella Clerici perseguitata dal numero 17: buffa coincidenza tra La prova del cuoco e Standing Ovation

Antonella Clerici è tornata alla prima serata. Dopo aver allietato i telespettatori del sabato sera con Ti lascio una canzone, poi soppresso per mancanza di ascolti e share, e dopo aver combattuto stoicamente con La prova del cuoco contro un Forum sempre più forte, l’allegra conduttrice si è riscattata aspettando il progetto giusto per lei. E Standing Ovation è uno show completamente nelle sue corde. Giovani talenti canterini accompagnati da parenti stretti che si esibiscono in prima serata di fronte a un pubblico e a una giuria coperta dalla music-box. Quest’ultima, composta dai competenti Nek, Loredana Bertè e Romina Power, ha il compito di alzarsi dalla sedia, regalando così cinquanta punti, nel caso in cui l’esibizione sia meritevole di una standing ovation anche da parte loro. C’è una buffa coincidenza, però, che lega Antonella Clerici e i suoi due programmi al numero 17.

La prova del cuoco edizione n° 17. Standing Ovation è iniziato venerdì 17 e finirà venerdì 17

Qualcosa che non potrà mai togliere nessuno ad Antonella Clerici è l’ironia e l’allegria che la contraddistinguono. Nonostante i suoi programmi in prima serata non abbiano fatto presa sul pubblico, il sorriso non le si è mai spento sul viso. E neanche la buffa coincidenza del numero 17 la fermerà. Infatti l’edizione attuale de La prova del cuoco è la diciassettesima mentre per quanto riguarda il suo Standing Ovation lo show è iniziato venerdì 17 febbraio e finirà venerdì 17 marzo. Antonella Clerici è letteralmente perseguitata da questo numero. Eppure lo show in cui si esibiscono giovani talenti nel canto accompagnati dai parenti più stretti (mamma, papà, zio ecc…) è piaciuto al pubblico spezzando le voci che vorrebbero che il venerdì 17 sia un giorno completamente sfortunato. Ma gli ascolti saranno d’accordo? Lo si scoprirà soltanto il giorno seguente.

About Denis Bocca

Critico cinefilo (non tutti lo sono) molto radical e poco chic. Non crede in Dio, ma in Al Pacino. Le sue passioni formano un trittico indissolubile: cinema, letteratura, televisione. Vicecaporedattore de LaNostraTv dal 2016 e Caporedattore dal 2017, scrive anche per tre siti di cinema tra cui il suo (Scrivenny 2.0). Con LaNostraTv ha trovato lo spazio ideale per scrivere di televisione, finalmente.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *