Massimo Giletti lascia la Rai? Le nuove indiscrezioni

By on luglio 10, 2017
foto massimo giletti

Massimo Giletti, cosa si prospetta nel suo futuro. Rai si o no?

Sicuramente è uno dei conduttori televisivi che sta facendo più discutere in questa estate di nuovi palinsesti televisivi. A sorpresa Massimo Giletti ha visto cancellata la sua Arena domenicale, nonostante gli ascolti sempre più alti, di anno in anno. Il direttore di Rai 1, insieme al direttore generale Rai, hanno proposto al conduttore di occuparsi del sabato sera autunnale della prima rete del servizio pubblico. Massimo Giletti tuttavia non ha visto questo come una promozione ma anzi, al contrario, un modo per volerlo fermare e stoppare il suo programma, evidentemente scomodo ad alcuni. Il conduttore, intervistato da Libero, spiega di non aver preso ancora una decisione sul suo futuro professionale; non sa nemmeno se lascerà la Rai per un altra rete o rimarrà a disposizione del servizio pubblico.

Massimo Giletti ancora indeciso sul suo futuro. Potrebbe lasciare la Rai

Ancora quindi segreto il futuro professionale di Massimo Giletti. Il conduttore potrebbe rimanere in Rai e occuparsi del sabato sera, dopo aver collezionato ottimi risultati lo scorso anno, o lasciare la prima rete del servizio pubblico per altri lidi. Intervistato dal quotidiano Libero, Massimo Giletti ha spiegato:

“Non ho ancora preso una decisione. Mio padre mi ha insegnato l’arte di non abdicare mai a onestà intellettuale e dignità. Dalla Rai si entra e si esce.”

Spesso spiega di aver trovato persone disposte ad ostacolarlo, però c’erano anche altre disposte ad aiutarlo; gli ascolti, in più erano dalla sua parte. Oggi si definisce libero ed in più spiega che forse, una sua qualità, era non dar modo agli altri di capire da che parte stesse nelle varie discussioni che sono avvenute nella sua Arena. Nell’articolo Massimo Giletti cita anche la sua collega – avversaria, Barbara d’Urso. Non l’ha mai vista come una avversaria; infatti, la cosa che temeva di più nel suo programma, era di perdere il pubblico maschile a causa dei vari sport che spopolano la domenica.

About Jonathan Zacconi

Nato il 15 Ottobre 1996. Nel 2015 si è diplomato come Perito Informatico ed ha iniziato la Facoltà di Scienze della Comunicazione per inseguire i suoi sogni. Segue con molta attenzione la televisione, in particolare il dietro le quinte. Da dicembre 2014 partecipa saltuariamente nel pubblico di Forum su Canale 5 e Lo Sportello di Forum su Rete 4. Gestisce una pagina Facebook dedicata al programma intitolata Lo Sportello di Forum. Da Settembre 2016 scrive per LaNostraTv. Da marzo 2017 fa parte di Univision, un programma in collaborazione con l'Università di Macerata, in onda mensilmente su EmmeTv.

2 Comments

  1. Federico Guglielmo

    luglio 10, 2017 at 15:37

    Non è vero niente, perchè Massimo Giletti resterà alla RAI per il mese di settembre su RAI 1 dove condurrà Domenica In – Ore 14 una domenica sì e un’altra no prima della nuovissima edizione di Domenica In Pomeriggio con la conduzione di Cristina Parodi e la nuovissima edizione de L’Eredità con la conduzione di Carlo Conti e Fabrizio Frizzi e la partecipazione di tutte le professoresse con il grande ritorno di Laura Lena Forgia la ex Mazzullina della versione fallita del programma televisivo di Antonio Ricci Cultura Moderna con la conduzione di Teo Mammucari e Philippe Daverio sugli schermi di Italia 1.

  2. Mario Rossi

    luglio 10, 2017 at 17:26

    Senza voler discutere sulle qualità di Giletti presentatore di talk show, voglio dire che le belle trasmissioni non sono mai quelle che producono audience, anche a costo di impedire la diffusione della verità e dell’informazione o addirittura a costo di ammazzare la verità.
    Purtroppo L’Arema che avveniva in un clima da corrida serviva solo ad impedire l’affermarsi della verità per l’accoppamento dei partecipanti più riflessivi e preparati sotto il fuoco dei soliti ed immutabili energumeni presuntuosi.
    Così è stato per l’Arena di domenica 26/4/2015 che riguardava i mancati interventi dei Dirigenti Pubblici contro i furbetti del cartellino: un vero scandalo in cui fu permesso agli ignoranti di predominare in modo cafone e arrogante su qualcuno mite, ma preparato.
    Io allora inviai un’ampia mail di protesta alla RAI, spiegando il tutto nei dettagli e nelle fonti normative ed invitando l’Ente a cancellare la trasmissione per il bene della cultura e per rispetto del Pubblico Servizio.
    Oggi finalmente vedo che qualcosa si è mosso.
    Se vi interessa posso inviarvi una copia di quella mia lunghissima mail nel merito della questione specifica,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *