Fabrizio Frizzi: gli studi de L’Eredità intitolati alla sua memoria?

By on aprile 5, 2018
Foto Fabrizio Frizzi Eredità

L’Eredità: gli Studi Dear della Rai intitolati a Fabrizio Frizzi?

Fabrizio Frizzi è scomparso, ma non è morto visto che i grandi artisti non muoiono mai e continuano a vivere nell’immaginario collettivo e nel cuore del pubblico. E proprio il pubblico si è sentito orfano all’improvviso quando il 26 marzo il cuore di Frizzi ha smesso di battere. Era un combattente, un condottiero del sorriso, era lo sceriffo preferito dai bambini grazie al suo splendido lavoro fatto in Toy Story come doppiatore di Woody, un ufficiale e gentiluomo (come ha dichiarato Rita Dalla Chiesa ad Amici 17), insomma era Fabrizio Frizzi: un nome una garanzia di educazione, professionalità e buonumore. Per questo l’Associazione Rai Bene Comune – IndigneRai, come ha riportato TvBlog, ha chiesto alla Rai di intitolare gli Studi Dear a Fabrizio Frizzi al fine di commemorare per sempre il suo nome. Negli Studi Dear Frizzi stava lavorando a L’Eredità, il suo grande successo per cui era entrato nuovamente ogni giorno nelle case di tutti gli italiani che cenavano in sua compagnia. Non si sa se la Rai prenderà mai in considerazione questa proposta, ma se dovesse farlo il pubblico non potrebbe essere più contento visto l’amore incondizionato del conduttore nei confronti della Rai che lo ha avuto tra le sue fila per quarant’anni.

Fabrizio Frizzi: gli Studi Tv Dear de L’Eredità saranno intitolati a lui?

Gli Studi Dear intitolati a Fabrizio Frizzi? Questa è la proposta dell’Associazione Rai Bene Comune – IndigneRai. Una proposta che farebbe molto contento il pubblico che per tutti questi anni gli ha voluto bene. La scomparsa di Fabrizio Frizzi ha sconvolto tutti quanti e tuttora si fa fatica ad accettare il fatto che alle 18.45 non ci sia lui alla guida de L’Eredità. Antonella Clerici l’ha ricordato a La prova del cuoco dicendo che sua figlia Stella una volta cresciuta potrà vedere filmati su filmati e potrà farsi un’idea di che uomo splendido era suo padre mentre Milly Carlucci è apparsa provata ed emozionata a Ballando con le stelle dove l’ha omaggiato (se si fosse ripreso dalla sua malattia sarebbe andato proprio da lei a ballare). Rita Dalla Chiesa lo ha ricordato ad Amici 17, Pupo ha ricordato che Frizzi desiderava il Festival di Sanremo (che non gli hanno mai affidato) e Gerry Scotti ha rivelato che meritava decisamente di più. Carlo Conti commosso a L’Eredità ha regalato parole sincere a quel suo fratello che non dimenticherà mai. L’augurio è quello che la Rai non dimentichi Fabrizio Frizzi e intitolare gli Studi Dear alla sua memoria potrebbe essere il gesto ideale.

About Denis Bocca

Critico cinefilo (non tutti lo sono) molto radical e poco chic. Non crede in Dio, ma in Al Pacino. Le sue passioni formano un trittico indissolubile: cinema, letteratura, televisione. Caporedattore de LaNostraTv dal 2017 (già Vicecaporedattore nel 2016) e Supervisore, scrive anche per tre siti di cinema tra cui il suo (Scrivenny 2.0). Con LaNostraTv ha trovato lo spazio ideale per scrivere di televisione, finalmente.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *