X


Conchita Wurst si racconta a L’Arena: dopo la sofferenza il successo

Scritto da , il Gennaio 4, 2015 , in Personaggi Tv Tag:,
foto Conchita Wurst

Il percorso dell’accettazione e poi il successo internazionale. A tu per tu con Massimo Giletti, Conchita Wurst, la vincitrice dell’Eurovision Song Contest 2014, si è raccontata a cuore aperto a L’Arena. Serena e serafica, la cantante austriaca ha parlato della sua vita, descrivendo il percorso intrapreso, parlando della fama e degli obiettivi raggiunti.

“Dopo quella notte a Copenaghen è cambiato tutto – ha dichiarato Conchitain Austria si è parlato molto, ma è arrivato il messaggio che non conta l’aspetto o la copertina di un libro, c’è dell’altro”. Thomas Neuwirt, nelle vesti di drag queen, ha raccontato di aver ricevuto i complimenti dal cardinale di Vienna, che ha affermato: “Nel giardino di Dio c’è posto per tutti”. “Non è scontato ricevere degli elogi da un uomo di Chiesa”, ha proseguito la 25enne.

“Quanto ha giocato nella vittoria all’Eurovision Song Contest la scelta di avere quella barba? Pensa che avrebbe primeggiato anche senza?”, ha proseguito Massimo Giletti. “La barba precede di moltissimo la serata di Copenaghen – ha precisato Conchita Wurst io volevo proprio che la gente parlasse; ho capito che era l’occasione giusta per fare qualcosa per la percezione che le persone hanno delle drag queen.

“Non avrei vinto se non avessi avuto una gran voce, ma è probabile che non avrei vinto nemmeno nelle vesti di Tom. Con una sincerità disarmante e una calma invidiabile, Conchita ha risposto a tutte le domande di Giletti, raccontando il suo passato e affermando: “Ho avuto difficoltà quando ancora non avevo chiara la mia identità, pensavo ci fosse qualcosa che non andava in me, poi ho capito che dovevo accettarmi e questo è l’unico modo per essere felice. “I tuoi genitori come l’hanno presa?”, ha continuato Giletti. “Loro mi hanno detto l’importante è che tu sia felice”.

Conchita ha svelato il lungo viaggio verso l’accettazione, parlando dell’amore per i genitori e per la madre, il cui viso ha tatuato sulla schiena. “E Sanremo? Quest’anno Carlo Conti, (intervistato di recente a La vita in diretta), ha aperto le porte agli stranieri, la vedremo come guest star?”, ha incalzato Giletti. “Sarebbe bellissimo…chissà”. Parole, queste di Conchita Wurst, che non chiudono nessuna porta. Sarà lei la rivelazione di Sanremo 2015?