X


Cotto e Mangiato, 6 gennaio 2015: Tessa Gelisio festeggia l’Epifania con il nasello

Scritto da , il Gennaio 6, 2015 , in Programmi Tv Tag:, , ,
foto Tessa

E’ arrivata l’Epifania, che tutte le feste porta via! E quale piatto migliore per festeggiare la Befana se non lo sfizioso secondo a base di pesce proposto oggi da Tessa Gelisio su Italia 1? La conduttrice di “In Forma” e Pianeta Mare ha infatti preso per la gola gli appassionati spettatori della sua seguitissima rubrica gastronomica (in onda tutti i giorni, dal lunedì al venerdì alle 12.50 circa, sulla terza rete Mediaset all’interno Studio Aperto), con uno strepitoso nasello gustoso, fritto e “affogato” in un ricco e saporito sugo, la cui ricetta e la gallery fotografica che illustra dall’inizio alla fine, senza saltare nessuna fase, tutti i passaggi della preparazione, sono disponibili di seguito.

Una pietanza succulenta, che si va ad unire alle altrettanto gustose ricette presentate in questi primi giorni del 2015, come la frizzante e leggera insalata di valeriana, un piatto francese semplicissimo e molto economico, realizzato nella puntata di Capodanno (clicca qui per scoprire la ricetta e vedere le foto) o le straordinarie e “tentatrici” ciambelline al limone preparate nella puntata andata in onda venerdì: dolci assolutamente irresistibili, da provare subito (scopri cliccando qui foto e ricetta).

E prima di scoprire la ricetta e vedere la ricchissima fotogallery di questo delizioso nasello cucinato nella puntata di oggi (in un tempo di circa mezz’ora e con una spesa di soli 6-7 euro), prova anche la nutriente minestra di orzo e cavolo nero realizzata nella puntata di ieri: un piatto invernale economico, salutare e facilissimo da preparare. Insomma, una vera e propria “ricetta del benessere” (clicca qui per scoprire come si preparara e vedere la gallery fotografica con tutti i passaggi della preparazione).

[imagebrowser id=14058]

Ecco la ricetta di questo nasello fritto straordinario, un piatto ideato proprio da Tessa Gelisio. Tagliare circa 600 grammi di nasello a tranci, non troppo sottili (per non farlo sfaldare), ma neanche troppo grossi (per evitare di rallentare e allungare la cottura), infarinarli bene e friggerli in abbondante olio di arachidi bollente (Tessa consiglia di buttare nell’olio un pizzico di farina per capire se è bollente).

Quando i tranci di nasello sono ben fritti e appaiono dorati, porli su un piatto con carta assorbente per farli scolare e salarli. Preparare un soffritto con olio extravergine d’oliva e una cipolla bianca tagliata a fettine sottili. Aggiungere 15 grammi di pinoli e una scatola di polpa di pomodoro, da far ritirare. Girare il tutto con un cucchiaio. Salare, unire 60 grammi di olive nere e i tranci di nasello fritti.

Tessa specifica che questa è la stagione migliore per pescare e quindi anche per consumare il nasello, che è un pesce molto delicato, leggero e spesso erroneamente confuso con il merluzzo). Scaldare ancora per qualche minuto, impiattare e servire. Cotto… e mangiato! Buon Appetito e Buona Epifania! Consulta la gallery per vedere le foto di tutte le fasi della preparazione, illustrate al dettaglio.