X


Il Commissario Montalbano, anticipazioni 7 marzo: La piramide di fango

Scritto da , il Marzo 1, 2016 , in Serie & Film Tv Tag:,
foto il commissario montalbano

Il Commissario Montalbano sbanca la concorrenza

Il Commissario Montalbano non delude mai il suo pubblico e, nonostante siano passati diciassette anni dal primo episodio di questa fiction, i telespettatori italiani, ma non solo, continuano ad amare Salvo Montalbano, l’arguto, affascinante e simpatico personaggio nato dalla sapiente penna di Andrea Camilleri. Così, il primo episodio andato in onda ieri sera, è stato il programma più visto della serata con 10.862.000 telespettatori, battendo il film in prima visione di Canale 5 American Sniper (3.470.000) e il bellissimo Nuovo Cinema Paradiso (846.000), trasmesso da Rai 3 in omaggio al Maestro Ennio Morricone, fresco vincitore dell’Oscar, che ne ha realizzato la colonna sonora. Un grande successo di pubblico che è molto legato a questo personaggio, interpretato da Luca Zingaretti, e a tutti gli altri protagonisti della fiction di Rai 1 ma che, purtroppo, dopo tre anni di attesa, dovrà accontentarsi solo di due episodi. Il secondo episodio de Il Commissario Montalbano andrà in onda il 7 marzo e si intitola La piramide di fango ed è tratto dall’omonimo romanzo di Camilleri. Montalbano, questa volta, deve risolvere un intricato caso di corruzione e malaffare che riguarda le imprese edili della provincia. Un giro di appalti truccati in cui è coinvolta anche la mafia.

Il Commissario Montalbano anticipazioni: indagini e depistaggi

Le anticipazioni de Il Commissario Montalbano, infatti, partono dal ritrovamento di un cadavere in un cantiere edile. La vittima è Gerlando Nicotra (Federico Benvenuti), il contabile della ditta che gestisce il cantiere, che è morto per una ferita da arma da fuoco e che, dopo lo sparo, ha tentato di fuggire andatndo a morire proprio nel suo cantiere. Ma c’è subito qualcosa di strano: Nicotra è morto, della sua bella moglie tedesca non c’è più alcuna traccia, nell’abitazione sono state trovate delle pistole e Montalbano scopre che insieme ai coniugi viveva una terza persona. Un secondo uomo di cui, però, all’interno dell’abitazione, non ci sono impronte digitali. Potrebbe essere un latitante schedato, che non vuole essere identificato? Questa ipotesi, come rivelano le anticipazioni di questo secondo episodio, non convince il Commissario Montalbano. Inoltre a complicare la situazione c’è il tentato omicidio di Saverio Piscopo (Mimmo Mignemi), un muratore che sta denunciando ad una coraggiosa giornalista, Lucia Gambardella (Teresa Mannino), un traffico di appalti truccati. Montalbano si rende conto che la giornalista, che da tempo segue questa inchiesta, è in pericolo e che l’omicidio e il tentato omicidio sono collegati al giro degli appalti. A smuoversi sono anche poteri grossi che, per cercare di insabbiare tutto, provano a fare passare la morte di Nicotra come un delitto causato da una questione di tradimenti: il contabile sarebbe stato ucciso dall’amante della moglie dopo una colluttazione. Ovviamente, però, Il Commissario Montalbano riesce, come sempre, a dipanare questa intricata matassa.