X


Lidia Schillaci glissa su Luca Favilla: “Preferisco non parlarne”

Scritto da , il 5 Ottobre, 2019 , in Gossip
foto Lidia Schillaci a Storie Italiane

Tale e Quale Show, Lidia Schillaci sulla storia con Luca Favilla: “Preferisco non dire molto…”

Si è raccontata con una lunga intervista pubblicata sulle pagine dell’ultimo numero del settimanale DiPiù Lidia Schillaci, concorrente di Tale e Quale Show 2019, nonché voce della band di Ballando con le stelle, dove ha conosciuto il suo attuale compagno, il ballerino Luca Favilla, che nell’ultima edizione del programma condotto da Milly Carlucci ha danzato con Manuela Arcuri. Intervistata, dunque, per il settimanale succitato, Lidia Schillaci sulla sua storia d’amore con Luca Favilla ha un po’ glissato, affermando:

E’ una relazione iniziata da poco, che mi dà serenità… e proprio perchè è ancora all’inizio, preferisco non aggiungere altro, anche per scaramanzia.

Lidia Schillaci parla di Tale e Quale Show 9 e del suo passato: “Da piccola ero triste”

Continuando l’intervista, Lidia Schillaci ha ribadito quanto già detto in occasione della sua recente ospitata a Storie Italiane, ossia di aver avuto un’infanzia non felicissima, dichiarando:

Da bambina ero timida e triste: cantare mi ha aiutato a trovare la felicità e l’amore. Sono cresciuta senza padre, perchè se ne è andato… E’ stata la musica a salvarmi.

“La mia famiglia era costituita solo da mia mamma e da mia nonna: sono sempre state solo loro ad incoraggiarmi” ha poi aggiunto l’artista la quale, in un’altra recente intervista, ha raccontato di una particolare telefonata ricevuta in passato.
Tornando, invece, al papà, ha confessato:

Ci siamo riavvicinati qualche tempo fa. Ho ricucito pian piano un rapporto con lui. Non è stato facile, ci sono voluti anni, ma pian piano ce l’abbiamo fatta.

Tale e Quale Show 2019, Lidia Schillaci ammette: “Partecipo per farmi conoscere”

Infine, prima di terminare l’intervista, Lidia Schillaci sulla sua partecipazione a Tale e Quale Show ha svelato:

Ho accettato per farmi conoscere. Magari qualcuno ha sentito la mia voce ma quasi nessuno conosce il mio volto.