X


Mattino Cinque, Raffaello Tonon sbotta: “Serena Enardu è cattiva!”

Scritto da , il 12 Febbraio, 2020 , in Grande Fratello
Foto Raffaello Tonon sbotta Mattino 5

Raffaello Tonon sbotta a Mattino 5: “Serena Enardu è cattiva come l’aglio nella meringa!”

Nuovo talk di Mattino Cinque dedicato al Grande Fratello Vip e a quello che è successo nel corso della diretta di lunedì sera. Sono tornati a parlare di Serena Enardu e Pago e della loro crisi scaturita dal confronto tra lui e il fratello Pedro. Durante il talk show Raffaello Tonon ha voluto dire la sua sull’ex protagonista di Uomini e Donne e Temptation Island: “Le deve essere cattiva proprio, non mi piace per niente, cattiva come l’aglio nella meringa”. E su Pago, che sta passando un duro momento all’interno della casa più spiata d’Italia, si è espresso nel seguente modo: “Sempre stato un uomo brillante e simpatico, ma ora è pesante!”.

Serena Enardu e Pago, parla Raffaello Tonon: “Deriva paranoica!”

Al GF Vip condotto da Alfonso Signorini, che non è riuscito a brillare contro la fiction di qualità L’Amica Geniale – Storia del nuovo cognome, c’è grande crisi tra Serena Enardu e Pago, tanto che ieri lui è arrivato a dirle di stare lontana da Licia solo perché è omosessuale. Oggi a Mattino 5 Raffaello Tonon ha voluto dire la sua dicendo che si sta attuando “una deriva paranoica” ed è un peccato visto che Pago, prima dell’entrata di Serena nella casa, era uno dei favoriti alla vittoria.

Mattino Cinque, interviene Miriana Trevisan: “Pago si sente minacciato!”

“Io vedo in Pago un uomo che consola la propria donna, non è facile vederla piangere così. Lui si sente minacciato e per questo se la prende con tutti”, così è intervenuta Miriana Trevisan a Mattino 5 dopo che ieri aveva definito di cattivo gusto i like di Serena al tentatore Alessandro. Ha parlato anche più nello specifico di Serena dicendo: “Penso che lei sia egocentrata, molto stressata”. Per quasi tutti gli opinionisti di Federica Panicucci lei dovrebbe abbandonare la casa del Grande Fratello Vip, così che Pago torni quello di prima.