X


Riccardo Guarnieri confessa: “Ecco cosa manca tra me e Ida Platano”

Scritto da , il 8 Febbraio, 2020 , in Uomini e Donne
Foto Riccardo Guarnieri Trono Over 2020

Riccardo Guarnieri su Ida: “La cosa che manca è il mio trasferimento a Brescia”

Ida e Riccardo è la coppie del Trono Over più amata e il loro ritorno nel programma nella scorsa puntata ha fatto piacere a molti, ma ha anche fatto sperare il peggio per la loro travagliata storia d’amore. In un’intervista al settimanale Uomini e Donne Magazine Riccardo Guarnieri ha parlato di Ida svelando che manca ancora qualcosa per dire di aver fatto un ulteriore passo importante (dopo l’anello, ovviamente): “L’unica cosa che manca per migliorare ancora di più le cose è il mio trasferimento a Brescia. Tutto quello che ho progettato con Ida lo voglio costruire e me lo auguro di tutto cuore”. Ma cosa le manca di più di Uomini e Done? Riccardo ha scherzato dicendo che gli manca soprattutto Armando!

Ida Platano, Trono Over. Parla Riccardo Guarnieri: “Mi brucia il fatto che…”

“Mi brucia il fatto che Ida mi abbia lasciato in sospeso una settimana prima di darmi la risposta alla mia proposta” ha confessato Riccardo Guarnieri al magazine ufficiale di Uomini e Donne, “ma alla fine il sentimento ha vinto e mi emoziona ogni volta rivedere quel bacio lunghissimo. A proposito di quel momento così romantico, che ha emozionato il pubblico, Ida ha raccontato che ogni volta che le capita di vedere il video ha la pelle d’oca; d’altronde quello è stato il momento in cui si sono detti, senza tanti giri di parole, che vogliono stare insieme nonostante le liti e gli attimi di incomprensione, anche se si è detta terrorizzata da una cosa precisa.

Uomini e Donne Over, Riccardo Guarnieri: “Barbara ha interpretato male il tutto”

Nel corso dell’ultima puntata di Uomini e Donne Over Barbara De Santi ha raccontato di averli incontrati una volta, fuori dal programma, piuttosto straniti, distanti e tristi, peccato che Riccardo Guarnieri abbia raccontato in un’intervista che quel giorno aveva l’anello in tasca ed era teso perché cercava il momento giusto per darglielo (cosa che ha fatto in un parcheggio).