X


Vivi e lascia vivere, Elena Sofia Ricci svela: “Non significa fregarsene”

Scritto da , il 19 Aprile, 2020 , in Serie & Film Tv
foto Elena Sofia Ricci Che Dio ci aiuti

Elena Sofia Ricci su Vivi e lascia vivere svela: “Non significa fregarsene degli altri”

A pochi giorni dal debutto in televisione con la fiction Vivi e lascia vivere, Elena Sofia Ricci si racconta in un’intervista al settimanale TeleSette. L’attrice che nella mini serie interpreta Laura, moglie e mamma che si ritrova a dover (o volere) stravolgere la sua vita ricominciando da zero, svela in realtà anche il significato del titolo scelto per la fiction. Quindi a cosa si riferisce “Vivi e lascia vivere“? Che senso da l’attrice a questa frase? Elena Sofia Ricci spiega che è un concetto molto forte che sta alla base e che ha a che fare con il confine che intercorre tra libertà e licenza di fare. “Io credo che la libertà di fare quel che si vuole nella propria vita sia un diritto di tutti finché non si nuoce a nessuno” continua poi, e fa un’ottima precisazione: “Questo non significa, ovviamente, fregarsene degli altri e lasciare che si facciano del male“.

Anticipazioni Vivi e lascia vivere, Elena Sofia Ricci: “Il tema principale della fiction è il cambiamento”

Come ha già fatto in altre interviste nelle quali si racconta e racconta della sua nuova avventura, l’attrice si sofferma sul suo ruolo all’interno della fiction Vivi e lascia vivere anticipandoci già qualcosina. “Il tema principale della fiction è il cambiamento e credo che possa essere un bel segnale di speranza proprio in questo momento“. Riguardo la grintosa mamma che interpreta, invece: “Laura dimostra che con l’ingegno è possibile mettere a frutto quello che si sa fare” continua “E’ il prototipo della donna moderna ed emancipata. Mi somiglia per certi aspetti, anche se io ai fornelli sono una frana“.

Vivi e Lascia Vivere, Elena Sofia Ricci: “La mia preoccupazione maggiore è…”

Riguardo la sua vita privata, della quale ha parlato altre volte e confessando cose molto intime, invece l’attrice rivela di aver dovuto sospendere dei progetti a causa dell’emergenza. “L’emergenza ha messo in stand-by tre anni di lavori incastrati tra televisione e teatro. La mia preoccupazione maggiore è tutto il settore dello spettacolo delle cui difficoltà nessuno sembra accorgersi. Questo mondo non è fatto solo di attori popolari, che possono contare su una certa serenità economica“. Ma non solo, ha anche rivelato di avere tanta paura e angoscia.