X


Alberto Matano e Lorella Cuccarini: “Apriamo con una brutta notizia”

Scritto da , il 9 Giugno, 2020 , in Personaggi Tv
foto Alberto Matano 8 aprile

La vita in diretta: Lorella Cuccarini e Alberto Matano aprono la puntata con una brutta notizia

Non ci sono stati i sorrisi e l’allegria di tante altre volte all’inizio della puntata de La vita in diretta di oggi, martedì 9 giugno 2020, ma anche nella breve anteprima andata in onda tra la fine de Il paradiso delle signore e l’inizio dell’edizione breve del TG1 delle 16.30. I due conduttori Alberto Matano e Lorella Cuccarini sono apparsi infatti con un’aria molto seria, visto il tema delicatissimo introdotto nei primi minuti della trasmissione. Si sono infatti collegati con un inviato de La vita in diretta che si trovata sul luogo nel quale Mattia, quattordicenne romano, è stato travolto e ucciso da un’auto a tutta velocità. Alla triste vicenda di Mattia Lorella Cuccarini e Alberto Matano hanno dedicato, come suddetto, l’inizio della puntata de La vita in diretta di oggi.

Lorella Cuccarini e Alberto Matano ospitano un’altra inviata de La vita in diretta in studio

Puntate particolari quelle di questo periodo per La vita in diretta: dopo tante settimane durante le quali Alberto Matano e Lorella Cuccarini hanno condotto da uno studio completamente deserto, da un po’ di tempo hanno infatti di nuovo qualche ospite con loro. E a fare da ospiti in questi giorni sono proprio alcuni dei volti storici de La vita in diretta, come la giornalista Antonella Delprino, presente in studio qualche giorno fa, e la collega Raffaella Longobardi, intervenuta nella puntata di oggi. “Fa un certo effetto” hanno quindi commentato Alberto Matano e Lorella Cuccarini, vedendo l’inviata lì con loro in carne ed ossa.

La vita in diretta, inviata svela a Lorella Cuccarini e Alberto Matano: “Ora è tutto diverso”

E prendendo la parola Raffaella Longobardi ha rivelato ad Alberto Matano e Lorella Cuccarini (la cui riconferma pare sia a rischio) che dietro le quinte de La vita in diretta dopo lo scoppio dell’emergenza è tutto cambiato: “Ci sono molte meno persone adesso, è tutto diverso”.