X


Chiusura La prova del cuoco: Elisa Isoardi farà un programma su Rai2?

Scritto da , il 6 Giugno, 2020 , in Programmi Tv
foto di Elisa Isoardi a La prova del cuoco del 1 giugno 2020

La prova del cuoco chiude: Elisa Isoardi condurrà un programma su Rai2? L’indiscrezione

Si fanno sempre più insistenti i rumors relativi all’ormai quasi certa chiusura de La prova del cuoco dopo venti anni: il cooking show attualmente condotto da Elisa Isoardi con la partecipazione di Claudio Lippi, dunque, dovrebbe spegnere definitivamente le sue telecamere venerdì 26 giugno, come si vocifera in rete da tempo. E oggi a lanciare un’indiscrezione sul futuro professionale di Elisa Isoardi dopo la chiusura de La prova del cuoco è stato il sito Dagospia, il quale ha parlato della possibilità che l’attuale regina dei fornelli di Rai1 possa cambiare rete passando su Rai2, dove condurrebbe un programma settimanale. Non si conoscono altri dettagli, al momento, sull’eventuale nuova trasmissione che Elisa Isoardi condurrebbe su Rai2, ma secondo il sito succitato sarebbe stata lei stessa a chiedere uno spazio sul secondo canale nel caso in cui la chiusura de La prova del cuoco divenisse ufficiale.

Elisa Isoardi condurrà un nuovo programma in onda il sabato su Rai2? L’ipotesi di Dagospia

Come appena detto, secondo Dagospia, in vista dell’ormai quasi sicura chiusura de La prova del cuoco, Elisa Isoardi (che ieri ha mandato un messaggio in diretta ad un noto collega) avrebbe chiesto ai dirigenti Rai uno spazio settimanale sulla seconda rete, esattamente per la giornata del sabato. Chissà, quindi, che non vada ad occupare la fascia oraria del mezzogiorno, quest’anno affidata ad alcuni telefilm, ma fino all’anno scorso occupata da Mezzogiorno in Famiglia?

Antonella Clerici in onda da casa sua con un programma di cucina al posto de La prova del cuoco

Infine, si rafforza anche l’ipotesi che il nuovo programma di cucina di Antonella Clerici, in onda al posto de La prova del cuoco da settembre, possa essere trasmesso proprio dalla sua casa in Piemonte e non dagli studi Rai di Torino.