X


Flavio Insinna si scusa a nome della Rai: “Ci tenevamo a precisare”

Scritto da , il 5 Giugno, 2020 , in Personaggi Tv
foto di Flavio Insinna a L'Eredità del 5 giugno 2020

L’Eredità, Flavio Insinna si scusa a nome della Rai: “Ci tenevamo a precisare”

Nel consueto spazio dedicato alle comunicazioni, ma più spesso alla lettura dei messaggi inviati dai telespettatori alla redazione del programma, nella puntata di oggi, venerdì 5 giugno, Flavio Insinna non ha letto la solita lettera, bensì un comunicato di scuse a nome di tutto lo staff de L’Eredità e addirittura della televisione di stato Rai. Perché il conduttore e la trasmissione hanno dovuto scusarsi? Pare che la risposta corretta assegnata a una domanda che poneva un quesito sulla capitale di Israele abbia scatenato una disputa tra coloro i quali non sono convinti, per ragioni politiche, che sia così e quelli che, invece, non hanno dubbi. Flavio Insinna allora si è scusato nell’anteprima de L’Eredità:

Riteniamo di non dover entrare, noi che non ne abbiamo titolo, in una disputa così delicata e ci scusiamo per averla involontariamente evocata. Ci tenevamo davvero a fare questa precisazione.

Flavio Insinna fa una precisazione a L’Eredità: “Consideriamo nulla la domanda”

Nella puntata dell’Eredità del 5 giugno, Flavio Insinna ha dedicato lo spazio dell’anteprima a un’importante precisazione:

Con migliaia di domande che prepariamo per ogni edizione de L’Eredità ci si può trovare involontariamente al centro di una controversia.

Gli autori del programma hanno attribuito, all’interno del gioco, alla domanda “Qual è la capitale di Israele” la risposta “Gerusalemme”. Dato che l’argomento, in sedi che non hanno niente a che fare con un quiz televisivo, è oggetto di una disputa, Flavio Insinna si è scusato a nome proprio, del programma e della Rai precisando:

Consideriamo la domanda nulla ai fini del gioco.

L’Eredità, Flavio Insinna spiega la controversia: “E’ successo il 21 maggio scorso”

Nella puntata de L’Eredità del 4 giugno, Flavio Insinna aveva esclamato: Ho quasi paura. Nella puntata di oggi, invece, il conduttore ha dovuto scusarsi per una domanda del gioco:

E’ successo il 21 maggio scorso.