X


Flavio Insinna, confessione straziante a Io e Te: “Siamo esplosi di dolore”

Scritto da , il 3 Luglio, 2020 , in Personaggi Tv
foto di Flavio Insinna ospite di Io e Te

Io e Te, Flavio Insinna fa una confessione straziante: “Siamo esplosi di dolore”

“Una promessa è una promessa”. Così Flavio Insinna ha voluto ricordare, all’inizio dell’intervista condotta da Pierluigi Diaco nella puntata di oggi, venerdì 3 luglio, di Io e Te, l’impegno preso durante un incontro fortuito in un ristorante di Roma. Al conduttore de L’Eredità, non ne ha mai fatto un segreto, non piace molto rilasciare interviste, perché, come ha ribadito anche oggi:

Si rischia di passare la vita a dire “io, io, io, io…”, e “io” è un pronome rischiosissimo.

E Flavio Insinna conosce bene i rischi legati all’uso smodato di questo pronome, così come conosce bene il dolore, provato nella sua forma più pura e lancinante in occasione della morte del padre. In proposito, oggi, ha fatto una confessione straziante a Pierluigi Diaco:

Quando papà se n’è andato, siamo esplosi in un dolore inspiegabile l’uno con l’altra.

Il conduttore si riferiva, principalmente, a sua madre.

Flavio Insinna sulla depressione da Pierluigi Diaco: “Mi ha salvato mio padre”

Un’intervista molto toccante quella condotta, nella puntata di oggi di Io e Te, da Pierluigi Diaco su Flavio Insinna. Il conduttore de L’Eredità, poco avvezzo alle ospitate in televisione, ha scelto il format postprandiale di Rai Uno per aprirsi come ha fatto di rado. E’ addirittura tornato, dopo tempo, sul tema della sua depressione, ricordando:

Mi ha salvato mio padre che, da medico, a un certo punto ha detto: “Basta, ora facciamo così”.

Perché Flavio Insinna, in un periodo delicato della sua vita, si era lasciato andare e ha avuto bisogno, come capita a tutti, di una mano forte che lo rimettesse sulla sua strada.

Io e Te, Flavio Insinna a Pierluigi Diaco: “Ho presentato malissimo”

Durante l’intervista a Flavio Insinna, Pierluigi Diaco ha pianto a Io e Te. Questo momento di commozione è stato possibile grazie all’intesa che si è subito stabilita tra i due, che ha anche portato, a un certo punto, il conduttore de L’Eredità a confessare:

I primi mesi ho presentato malissimo. Prendere l’eredità di Fabrizio Frizzi era un disastro. Il pubblico ha una grande pazienza.