X


Paperissima Sprint, Vittorio Brumotti: “Cerco disperatamente una foto”

Scritto da , il 9 Agosto, 2020 , in Personaggi Tv
foto Vittorio Brumotti

Vittorio Brumotti a Paperissima Sprint, la rivelazione sul Gabibbo: “Cerco disperatamente una foto con lui”

Vittorio Brumotti, il biker più famoso d’Italia, nonché inviato di Striscia la Notizia e conduttore di Paperissima Sprint Estate accanto al mitico Gabibbo, ai microfoni di Tele Sette ha raccontato com’è nata la l’amicizia con l’attuale compagno d’avventura e in che modo, esattamente 29 anni fa, si sono incontrati per la prima volta. Era il lontano 1991 e Striscia la Notizia compiva il suo primo anno d’età quando il Gabibbo e Vittorio Brumotti si sono incontrati per la prima volta in Liguria in una manifestazione per per i bambini con sindrome di Down: “Da tempo cerco disperatamente una foto o un video di me a 11 anni con lui” ha confessato il biker che vorrebbe anche solo rivivere attraverso uno scatto quei bellissimi ricordi.

Paperissima Sprint Estate, Vittorio Brumotti confessa: “Mi tirò su di morale”

Vittorio Brumotti, che di recente ha parlato delle numerose segnalazioni che riceve Striscia, ricorda non solo il primo incontro con il suo compagno d’avventura, il Gabibbo, ma anche il fatidico momento in cui gli è stato offerto, da Antonio Ricci, Paperissima Sprint. Il biker ha raccontato che quello era momento particolare della sua vita, un momento in cui era leggermente depresso per problemi legati al cuore: “Venne lui a propormi le papere e mi tirò su di morale”, felicità che è durata ben poco poiché Vittorio Brumotti dopo il brindisi per il nuovo progetto è stato ricoverato in ospedale per coliche biliari: “Per questo ora non brindo mai subito alle buone notizie!”

Vittorio Brumotti a Paperissima Sprint Estate: “Aiutare la società è una mia vocazione”

A proposito di belle notizie che precedono quasi sempre quelle brutte, Vittorio Brumotti, che proprio grazie a Paperissima Sprint è tornato a sorridere, è noto per essere il biker di Striscia la Notizia che prende sempre tante botte. L’inviato ha spiegato che non ha paura di subire le aggressioni nonostante il fatto quattro anni fa abbia quasi perso un occhio. “Aiutare la società è la mia vocazione” sostiene Brumotti che ha spiegato: “Io non reagisco perché sono un pacifista… avanti tutta!”