X


Unomattina, Frittella-Giandotti: Monica Leofreddi fa un appello in diretta

Scritto da , il 18 Settembre, 2020 , in Personaggi Tv
foto Monica Leofreddi unomattina

Monica Leofreddi ospite di Marco Frittella e Monica Giandotti a Unomattina: “Rispettate gli animali”

Si è chiusa con uno spazio dedicato agli animali la puntata di Unomattina di oggi, venerdì 18 settembre 2020, l’ultima della seconda settimana della nuova edizione. Allo spazio in questione ha preso parte, collegata da casa sua, Monica Leofreddi, la quale ha invitato tutti i telespettatori ad avere rispetto degli animali precisando:

Anche i bambini devono avere un atteggiamento responsabile e consapevole e capire che gli animali che ospitiamo in casa hanno esigenze particolari, non sono lì pronti solo a darci affetto…

“Gli animali hanno bisogno di attenzioni, cure e rispetto” ha sottolineato.

Monica Leofreddi a Unomattina, ospite di Monica Giandotti e Marco Frittella: “Tratto gli animali da animali”

“Un animale non è un giocattolo. E’ un essere vivente che ha diritto al rispetto, non è un giocattolo di legno” ha quindi commentato Marco Frittella, mentre Monica Leofreddi (che qualche giorno fa a Storie Italiane si è sfogata) sempre in collegamento da casa sua, ai microfoni di Unomattina ha precisato:

Io ho sempre avuto animali in casa: cani, gatti, tartarughe e li ho sempre trattati da animali, nel senso che non mi piace che diventino giocattoli da tenere sempre in braccio, a danno delle loro esigenze…

“Non devono diventare accessori” ha quindi ribadito Monica Giandotti, rispondendole dallo studio.

Monica Giandotti e Marco Frittella ospitano Monica Leofreddi a Unomattina, che racconta un aneddoto su Nanà

Prima della fine del collegamento, Monica Leofreddi a Unomattina ha raccontato un aneddoto ai conduttori Marco Frittella e Monica Giandotti (che al termine della puntata hanno fatto un annuncio), ossia:

Una volta ho lasciato il mio cane Nanà in una pensione. Quando sono andata a riprenderla mi hanno detto che l’avrebbero voluta ancora lì perchè grazie a lei gli altri cani non si deprimevano!