X


Alberto Matano, Sgarbi lo provoca: “Siete al limite dell’illegalità”

Scritto da , il 13 Ottobre, 2020 , in Personaggi Tv
foto di Vittorio Sgarbi e Alberto Matano a La vita in diretta

La vita in diretta, Vittorio Sgarbi provoca Alberto Matano: “Siete al limite dell’illegalità”

Anche nel talk de La vita in diretta di oggi, il tema centrale è stato inevitabilmente quello delle nuove misure, comunicare dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, studiate dal governo per il contenimento dei contagi di coronavirus. Per questo Alberto Matano, oltre che con gli ospiti presenti in studio, ha avviato un collegamento video con Vittorio Sgarbi, il quale, però, si è reso subito protagonista di un gesto abbastanza forte: non appena il conduttore gli ha passato la parola quest’ultimo, che non la indossava, ha subito alzato sul volto la mascherina. Alberto Matano allora ha chiesto spiegazioni, allora il critico d’arte più famoso d’Italia ha risposto con una provocazione indirizzata a lui e a tutto lo studio de La vita in diretta:

Parlo con voi e voglio mostrarvi che voi siete al limite dell’illegalità.

Andiamo ad approfondire queste sue parole.

Alberto Matano risponde alla provocazione di Vittorio Sgarbi: “Perché se la deve mettere adesso?”

Nella puntata di oggi de La vita in diretta, quando ha visto che Vittorio Sgarbi stava improvvisamente indossando la mascherina, Alberto Matano gli ha chiesto spiegazioni:

Se non ce l’aveva fino a un attimo fa perché se la deve mettere adesso?

Vittorio Sgarbi, allora, ha fatto notare ai presenti in studio di essere, secondo le nuove norme, al limite della illegalità, non indossando la mascherina. Alberto Matano, allora, per difendere se stesso e i suoi ospiti, ha dovuto fare una ulteriore precisazione.

La vita in diretta, Alberto Matano a Vittorio Sgarbi: “Noi siamo sufficientemente distanziati”

Nella giornata di ieri, Alberto Matano aveva ricevuto un tapiro da Striscia La Notizia. Nella puntata di oggi de La vita in diretta, invece, per rispondere alla provocazione di Vittorio Sgarbi, che lo accusava di essere al limite della illegalità, il conduttore ha precisato:

Noi siamo sufficientemente distanziati.