X


Trono Over, parla la dama Maria Tona: “Gemma è intelligente, ma…”

Scritto da , il 18 Ottobre, 2020 , in Uomini e Donne
foto maria tona e gemma galgani

Maria Tona del Trono Over si racconta e ammette: “Gemma è una donna intelligente, ma…”

In questa edizione di Uomini e Donne, ha fatto il suo ingresso in studio una nuova dama del parterre del Trono Over. Si tratta della romana Maria Tona, che sin da subito si è scontrata con la storica dama torinese, Gemma Galgani, contendendosi ben due cavalieri: Paolo e Biagio. Questa competizione con la Galgani, però, non sembra preoccupare Maria, anzi la dama ha raccontato a UeD Magazine che la cosa la diverte abbastanza, perché secondo lei:

“Gemma è una donna molto intelligente, ma negli approcci con gli uomini, secondo me, dovrebbe essere emotivamente un po’ più leggera”

La new entry nel parterre over, dunque, ha subito mostrato di che pasta fosse fatta: ha lanciato il guanto di sfida alla Galgani, attirando su di sé le attenzioni del pubblico e dei cavalieri.

Biagio Di Maro, Maria Tona svela: “Mi sta riempiendo di attenzioni”

Sin dal suo ingresso a Uomini e Donne, Maria Tona è entrata in una sorta di competizione con Gemma Galgani per due cavalieri. La dama romana ha raccontato di essere stata colpita dallo stile rock e controcorrente di Paolo Gozzi, in cui si è decisamente rispecchiata. Mentre di Biagio Di Maro, sebbene quest’ultimo abbia baciato Gemma, ha ammesso di apprezzare le premure che sta ricevendo e di essere rimasta colpita dallo spirito del cavaliere: “Mi sta riempiendo di attenzioni e la sua napoletanità mi affascina”. Insomma, sarà amore con Paolo? Oppure con Biagio?

Uomini e Donne, Maria Tona racconta la sua esperienza: “Mi è quasi mancato il terreno sotto i piedi”

Uomini e Donne è quel tipo di programma che ci regala sempre tante emozioni. Di recente Maria Tona ha raccontato la sua prima volta all’interno dello studio, ammettendo che: “Dietro le quinte, prima di entrare, mi è quasi mancato il terreno sotto i piedi”. Emozioni forti, dunque, non solo per i telespettatori, ma anche e soprattutto per i partecipanti.