X


Gilles Rocca a Storie Italiane: “Non ho realizzato la vittoria a Ballando”

Scritto da , il Novembre 23, 2020 , in Ballando con le Stelle
foto Gilles Rocca 23 novembre

Ballando con le stelle, Gilles Rocca a Storie Italiane: “Non ho ancora realizzato la vittoria”

Si è aperta con il vincitore di Ballando con le stelle 2020, Gilles Rocca, la puntata di Storie Italiane di oggi, lunedì 23 novembre. Ospitato in studio dalla padrona di casa Eleonora Daniele, Gilles Rocca a Storie Italiane è intervenuto con la sua maestra di ballo Lucrezia Lando.

Non ho ancora realizzato di aver vinto Ballando con le stelle. Non ci credo

ha dichiarato Gilles Rocca intervistato da Eleonora Daniele nel primo segmento della trasmissione.

Storie Italiane, Gilles Rocca dopo la vittoria a Ballando: “Grazie al 2 di Guillermo Mariotto…”

“Senza quel 2 di Mariotto avrei rischiato di fare un percorso piatto” ha ammesso successivamente Gilles Rocca a Storie Italiane, riferendosi al 2 che Guillermo Mariotto, anche lui presente in studio da Eleonora Daniele, gli ha dato come voto alcune settimane fa.

E’ riuscita a farmi fare delle cose che senza di lei mai sarei riuscito a fare in vita mia

ha dichiarato invece in riferimento a Lucrezia Lando, in studio a Storie Italiane con lui.

Gilles Rocca a Storie Italiane: “Milly Carlucci mi aveva già cercato per Ballando con le stelle”

Subito dopo Eleonora Daniele ha mandato in onda il video della lite tra Bugo e Morgan a Sanremo, durante la quale Gilles Rocca è stato inquadrato per puro caso dietro le quinte: da quel momento, lo ricordiamo, è diventato popolarissimo sui social, al punto da ricevere la proposta di Milly Carlucci di partecipare come concorrente a Ballando con le stelle.

Mi aveva già cercato alcuni anni fa

ha svelato a tal proposito il vincitore di Ballando, riferendosi a Milly Carlucci. Durante il talk è intervenuto anche il secondo classificato, Paolo Conticini, in collegamento da casa assieme alla sua maestra di ballo Veera Kinnunen, mentre in studio, oltre a Mariotto, è arrivato Samuel Peron.