La prova del cuoco, 7 gennaio 2015: i piatti di recupero e le novità del dopo feste

By on gennaio 7, 2015
foto la prova del cuoco 7 gennaio 2015

Le feste sono finite ed è ora di tornare alla normalità. Ancora in clima di festa lo studio de La prova del cuoco, che porta ancora i segni dello Speciale dedicato all’estrazione finale della Lotteria Italia. Partiamo subito con Chi Batterà lo chef e Gilberto Rossi, che quest’oggi sfiderà due energiche amiche a suon di piatti, giudicati dall’implacabile Paolo Massobrio. E se di normalità dobbiamo parlare, non possiamo di certo riferirci a Sergio Barzetti, che ci stupirà ancora con la sua Cucina Innovativa.

Una cucina votata al recupero degli ingredienti che ci hanno tenuto compagnia durante le feste, per non perdere le buone abitudini a tavola. Il super “riciclone” è iniziato già alla vigilia dell’Epifania, nel corso della quale la stessa conduttrice ha realizzato una golosa polenta al cotechino e lenticchie. Immancabile la presenza bolognese del lunedì, incarnata da Alessandra Spisni, che invece ci ha insegnato a cucinare dei balanzoni verdi al prosciutto che arricchiranno ancor di più la nostra tavola.

Olio, sale, pepe, tanta fantasia e tutto l’amore necessario per la cucina italiana. Questi sembrano essere gli ingredienti principali per avere successo ai fornelli. Se pensate di essere in possesso di tutti questi requisiti, ma vi manca un po’ di fantasia, non perdete le ricette de La prova del cuoco del 7 gennaio 2015, che abbiamo ripreso per voi passo dopo passo. Bando agli indugi e tutti ai fornelli!

foto_patate_con_cuore_goloso

Timballo ripieno di pasta di Luisanna Messeri. Ingredienti per la pasta frolla: 350 g di farina, 175 g di burro, 175 g di zucchero, 4 tuorli. Dosi per il ripieno: 400 g di maccheroni, 1 cucchiaino di zafferano, sale grosso, 100 g di grana grattugiato, 1 scamorza da 400 g. Per il ragu: 500 g di carne di manzo macinata, 1 cipolla, foglie di salvia, 300 g di pisellini surgelati, 1 fetta di zucca gialla, 20 g di funghi porcini secchi e ammollati, 1 bicchiere di vino bianco secco, 1 spicchio d’aglio, olio e.v.o., scorza di limone grattugiata. Per la besciamella sprint: 1/2 L di latte fresco, 4 cucchiaiate di amido di mais, un pizzico di noce moscata, sale e pepe. Prepariamo la pasta frolla nella maniera classica, lavorando poco e velocemente. Lasciamo riposare, dividiamo in due parti e tiriamole entrambe, Con una di esse foderiamo una teglia con cerniera, teniamo la seconda da parte per il coperchio. Cuociamo i maccheroni in acqua salata, con un pizzico di zafferano. In una padella, facciamo sudare la cipolla con la salvia, quindi aggiungiamo la carne e facciamo rosolare bene. Sfumiamo al vino bianco e aggiustiamo di sale e pepe. Intanto, ammolliamo i funghi in acqua calda e ripassiamo con olio e aglio i pisellini verdi. In un’ulteriore padella, saltiamo la zucca gialla tagliata a dadini. Prepariamo la besciamella con l’amido di mais, facciamo bollire per qualche minuto affinché si addensi. Scoliamo la pasta direttamente sul ragu che abbiamo ottenuto. Condiamo con abbondante parmigiano. Pratichiamo dei fori nella pasta frolla, versiamo parte della pasta e un po’ di besciamella. Diamo uno strato di pisellini verdi ripassati al profumo d’aglio, quindi la scamorza a fette e i funghi ammollati in acqua e strizzati. Concludiamo con un altro strato di besciamella uno di zucca a dadini. Pressiamo il ripieno e chiudiamo con un coperchio di pasta frolla. Realizziamo un buco centrale, il cosiddetto “camino” e inforniamo per 1 h a 180°C.

Riso e indivia di Anna Moroni. Ingredienti: 200 g di riso, 1 kg di indivia riccia verde, 100 g di pecorino grattugiato, 2 spicchi d’aglio, 4 cucchiai d’olio extravergine d’oliva, brodo vegetale q.b., 1 peperoncino fresco. Tagliamo l’indivia a julienne e facciamo stufare in padella. Bagniamo di volta in volta con il brodo caldo. Una volta stufata per bene, aggiungiamo il riso e facciamo cuocere nella maniera classica. Nel frattempo, realizziamo una cialda al formaggio con un pizzico di peperoncino, semplicemente fondendo il formaggio a scaglie in padella. Disponiamo la cialda sul fondo del piatto e versiamoci sopra il riso. Decoriamo con la cialda a pezzetti.

Patate in camicia di speck con cuore goloso di Sergio Barzetti. Ingredienti: 6 patate di media grandezza, 24 fettine di speck, 2 carciofi, 100 g di grana grattugiato, 100 g di caciocavallo, 1 mazzetto di prezzemolo, 1 limone, alloro, aceto bianco, olio extravergine d’oliva, sale e pepe. Sbucciamo le patate e dividiamole a metà nel senso della larghezza. Facciamo cuocere velocemente, per circa 10′, in acqua bollente profumata con alloro e aceto. Scaviamo le patate e teniamole da parte. Puliamo bene i carciofi e facciamoli saltare in padella con olio e alloro. A fuoco spento, spruzziamo con il succo di limone e condiamo con il prezzemolo fresco tritato, il parmigiano, il caciocavallo grattugiato, il sale e il pepe. Farciamo le patate e riuniamo le varie metà. Arrotoliamo ciascuna fettina di speck sulle patate e avvolgiamo nella carta da forno bagnata e strizzata. Cuociamo in forno per 40/50′ a 180°C.

About Martina Dessì

Nata nel 1988, in un venerdì molto speciale… Dopo la maturità scientifica, conseguita a pieni voti, ha deciso di iscriversi al corso di laurea in Chimica. Non trascura la passione per la lettura, che nutre sin da bambina, divorando enormi quantità di libri. Quasi per caso, si trova ora ad inseguire il suo sogno, che sembrava ormai sopito, scrivere…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *