Detto Fatto, 18 marzo 2015: torta salata di carciofi e torta Charlotte al cioccolato

By on marzo 18, 2015
foto torta charlotte di cioccolato

Una nuova puntata di Detto Fatto si è appena conclusa ma, come sempre, ci ha lasciato in eredità tanti buoni, ottimi consigli per la vita quotidiana di noi tutti. In cucina, quest’oggi, abbiamo ritrovato due graditi ritorni; entrambi sono esperti dell’arte culinaria ma mentre una è la regina della cucina light, l’altro è un maestro pasticcere e cioccolataio. Avete indovinato di chi stiamo parlando?

La prima ricetta di oggi è stata preparata da Paola Galloni; quest’ultima continua la sua missione che consiste nel rivisitare i grandi classici della cucina italiana e internazionale. Dopo aver stravolto il riso alla cantonese e gli involtini primavera rendendoli più light, è il turno di rendere protagonisti i carciofi creando due piatti: una torta salata accompagnata con una crema.

Primo passaggio per realizzare la torta salata consiste nel mondare, sbucciare bene i carciofi e tagliarli in quarti (potete sfogliare la gallery per aiutarvi in questo compito); stemperate il caprino nel latte di capra, aggiungete sale, pepe, noce moscata e unite la scorza di limone grattugiata e le foglioline di maggiorana. Con la frusta elettrica, montate gli albumi con un pizzico di sale e unite il composto di formaggio e latte; incorporate delicatamente la crusca con movimenti dal basso verso l’alto. Ungete con poco olio uno stampo da clafoutis, disponeteci dentro i carciofi e versateci sopra il composto; cuocete a 230° per 25 minuti e … Detto Fatto: torta salata di carciofi.

foto_torta_salata_di_carciofi_01

Quest’ultima può essere accompagnata con una crema che si ottiene amalgamando in una ciotola il caprino con la menta precedentemente tritata, lo yogurt, un cucchiaio di olio, la scorza grattugiata di limone, sale e pepe.

Caterina Balivo ha accolto nella cucina di Detto Fatto anche Domenico Spadafora; quest’ultimo è stato l’artefice della seconda ricetta di oggi: torta charlotte al cioccolato. Per realizzarla occorre partire dai savoiardi: montate i tuorli con 60 grammi di zucchero e la bacca di vaniglia; a parte montate gli albumi con 50 grammi di zucchero. Unite le due masse montate con le farine setacciate; con l’aiuto di una sac a pochè realizzate dei dischi di biscotto su carta da forno come mostrano le immagini nella gallery e dei bastoncini che saranno i nostri savoiardi. Spolverateli con dello zucchero a velo e zucchero normale; cuocete a 220° per 12 minuti circa.

Passiamo alla mousse espressa al cioccolato: portate a bollore il latte; create una pastella con zucchero, tuorli e amido. Versate quest’ultima sul latte e cuocete come una crema pasticcera; versate la crema calda sul cioccolato tritato e quando il composto risulterà essere tiepido, aggiungete la panna montata fredda. Non vi rimane che comporre la vostra torta: prendete un disco di biscotto e spennellatelo con la bagna al cacao (quest’ultima si ottiene portando a bollore acqua, zucchero e cacao; prima di utilizzarla, lasciatela raffreddare), successivamente versateci sopra la mousse e ricoprite con un altro disco di biscotto; questo procedimento continua fino a formare tre strati di torta. Finite mettendo i savoiardi tutti attorno alla torta come mostra la foto di apertura e decorate con i frutti di bosco e ciuffi di mousse. Detto Fatto: torta Charlotte al cioccolato di Domenico Spadafora.

Nel salutarvi e darvi appuntamento a domani, sempre qui nel nostro, vostro sito di fiducia, vi suggeriamo di leggere la ricetta realizzata ieri da Tommaso Arrigoni: uovo ripieno con asparagi e pane croccante.

About Alessandro Petroni

Nato a Roma il 19 Febbraio 1988, è laureato in Psicologia Clinica e laureando in Sessuologia e Psicologia della Devianza. E' un appassionato di televisione, musica, cinema e tutto ciò che gira attorno a queste forme d'arte, compreso il gossip. Amante dei reality e talent show, si diverte a criticare e scrivere sul mondo dello spettacolo sempre con professionalità.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *